La coda delle ferie d’agosto, il Buskers Festival, l’orario non proprio ideale per chi non vive in città. Sono alcuni dei fattori che potrebbero avere inciso sull’affluenza della prima stagionale della SPAL. Quando, all’intervallo, lo speaker del Paolo Mazza ha comunicato il dato degli spettatori presenti (11.706) si è avuta la conferma di essere abbastanza sotto gli standard recenti a cui eravamo abituati. L’impressione era maturata già a colpo d’occhio nei primi minuti di partita, con una parte della gradinata sguarnita e tanti posti liberi anche in curva Est.

Giusto per mettere le cose in prospettiva: la peggior prestazione della stagione 2018-2019 in termini di affluenza è stata registrata alla 16^ giornata, quando SPAL e Chievo impattarono sullo 0-0 in un freddo pomeriggio di dicembre, di fronte a 11.882 spettatori. Si è trattato dell’unica occasione nella quale il Paolo Mazza è sceso sotto la quota delle 12mila presenze nello scorso campionato. A fine stagione si sono sfiorate le 14mila presenze di media (13.924) e se la SPAL è rimasta di poco sotto è stato solo a causa della partita casalinga giocata a Bologna (contro il Parma) per via dell’indisponibilità del proprio stadio.

* la classifica delle affluenze della scorsa stagione*
1. SPAL-Milan (38^ giornata), 16.146
2. SPAL-Juventus (32^ giornata), 16.000
3. SPAL-Inter (8^ giornata), 15.750
4. SPAL-Roma (28^ giornata), 15.089
5. SPAL-Bologna (20^ giornata), 14.524
6. SPAL-Napoli (36^ giornata), 14.175
7. SPAL-Atalanta (4^ giornata), 14.153*
8. SPAL-Sassuolo (6^ giornata), 13.945 **
9. SPAL-Frosinone (10^ giornata), 13.676
10. SPAL-Fiorentina (24^ giornata), 13.669
11. SPAL-Lazio (30^ giornata), 13.415****
12. SPAL-Genoa (34^ giornata), 13.563
13. SPAL-Cagliari (12^ giornata), 13.250
14. SPAL-Udinese (18^ giornata), 13.195 ***
15. SPAL-Torino (22^ giornata), 12.743
16. SPAL-Sampdoria (26^ giornata), 12.731
17. SPAL-Empoli (14^ giornata), 12.622
18. SPAL-Chievo (16^ giornata), 11.882

* = giocata di lunedì sera
** = giocata di giovedì pomeriggio
*** = giocata di mercoledì pomeriggio (Santo Stefano)
**** = giocata di mercoledì sera

Nel post-partita di SPAL-Atalanta il patron Simone Colombarini ha ipotizzato che a incidere sulle tante assenze sugli spalti potrebbero essere state le ferie, ma ha anche colto l’occasione per ribadire la necessità del sostegno del pubblico alla squadra. Se si considera l’unico altro precedente recente di partita agostana in serie A (stagione 2017-2018), potrebbe essere effettivamente così, almeno per una fetta di mancati spettatori. SPAL-Udinese 3-2 del 27 agosto 2017 (2^ giornata) venne giocata di fronte a 10.354 spettatori, a fronte di una capienza complessiva di 13.020 (79,5%). Era la prima della SPAL in serie A da 49 anni a quella parte, eppure nella classifica delle affluenze stagionali la partita si colloca addirittura al penultimo posto. Ci fu meno pubblico (10.338) solo per SPAL-Sassuolo 0-2, giocata il 22 ottobre 2017. Quella stagione si chiuse con uno straordinario risultato sul fronte degli spettatori, visto che tra abbonati e paganti il Paolo Mazza venne riempito nel 92% dei casi. Nell’ultima annata questa percentuale è scesa all’86%, rimanendo tuttavia una delle più alte dell’intera serie A.



Leaderboard Derby 2019