C’è tanto rammarico nelle parole di Francesco Colombarini dopo la sconfitta della sua SPAL con il Lecce. Ecco le sue considerazioni di fronte ai cronisti.

“Non si può essere felici di quanto abbiamo visto stasera. Sarebbe bene fare qualche punto qui in casa, anche perché non possiamo pensare di andarli a fare a Torino, Roma o Milano. La strada adesso è in salita ed è anche molto scoscesa, per cui vedremo quello che succederà da qui in avanti. Non riesco a trovare alcuna motivazione per le ultime sconfitte, quello lo lascio fare a voi giornalisti, siete voi i critici. Non è compito mio nemmeno dire cosa bisognerebbe fare per uscire da un momento del genere. Dovremmo prendere Messi o mandare via l’allenatore? (ride di gusto, rivolto ai giornalisti, ndr). Non saprei cosa dire, davvero. Sono preoccupato, ma c’è di peggio al mondo. Mi aspettavo senz’altro un po’ di più. Mi dispiace molto che un pubblico di questo genere non abbia potuto essere ripagato da almeno un punto. Se non fai punti contro il Lecce diventa difficile. Credo che non abbiano dimostrato di essere una squadra imbattibile, potevamo senza alcun dubbio fare meglio. Partenza sfortunata? Facciamo i conti anche sul ritorno, ricordo a tutti che l’anno scorso abbiamo fatto sei punti a Roma, quindi tutto è possibile. Non so bene quello che succederà, comincio a vedere un po’ scuro, ecco”.



Leaderboard Derby 2019