Sorride patron Simone Colombarini dopo la meritata vittoria della SPAL sul Parma. Di seguito le sue considerazioni espresse in zona mista.

Oggi sono molto contento oltre che per i tre punti anche per la grande risposta della squadra alle ultime prestazioni: siamo entrati in campo dal primo minuto con la voglia di portare a casa la vittoria. Nel primo tempo abbiamo fatto benissimo e meritavamo secondo anche il secondo gol, viste le occasioni che abbiamo avuto. Nel secondo siamo riusciti a chiudere il Parma nella sua metà campo dopo aver raggiunto il vantaggio e non è di sicuro una cosa da poco. La seconda frazione ha richiesto un po’ più di attenzione, ma non abbiamo corso comunque grossi pericoli. Vittoria meritatissima e anche quando eravamo in parità numerica c’è stata una netta supremazia della nostra squadra“.

Le soluzioni vengono provate in partita e in allenamento, poi il mister decide quali adottare in ogni momento, ma direi che oggi la grossa differenza rispetto alle altre prestazioni è stata proprio la voglia di entrare in campo con grinta e determinazione per ottenere a tutti i costi un buon risultato. Questa vittoria ci deve dare ulteriore consapevolezza che i mezzi per raggiungere il nostro obiettivo ci sono e che se giochiamo come sappiamo, con questo spirito, possiamo mettere in difficoltà tante altre squadre. Il campionato rimane molto equilibrato, a volte si vince, a volte si perde e a volte si pareggia, l’importante è sempre mettere in campo quello che abbiamo messo oggi“.

Nei casi di Tomovic, Reca e Valdifiori stiamo parlando di giocatori che vengono da una stagione in cui hanno giocato poco nelle rispettive squadre e quindi hanno bisogno di ritrovare il ritmo partita, di amalgamarsi e di acquisire sempre più fiducia nei propri mezzi. Oggi i tre sono stati veramente bravi ed è questo che ci si aspetta da loro e dal resto della squadra. Sono convinto che anche chi sta giocando meno possa aiutarci e dare qualcosa, come ad esempio Paloschi: seppure per pochi minuti ha comunque corso tantissimo cercando di alzare la squadra. I ragazzi questa settimana hanno lavorato con la convinzione di poter fare una bella prestazione, quindi la cosa importante è capire che lavorando sodo e seguendo il mister si possono ottenere questi risultati“.

Le 200 panchine di Semplici sono un traguardo non da poco, perché soprattutto nel calcio di oggi sono pochi gli allenatori che riescono a farne così tante con una sola squadra. Ha scalato con noi tre categorie e come sono cresciuti i giocatori è cresciuto anche lui. Continuiamo a lavorare tutti insieme: lui imparerà a conoscere meglio i nuovi giocatori e saprà fare il possibile per fare uscire da loro il massimo per raggiungere l’obiettivo finale“.

L’affluenza in calo? Sicuramente i risultati delle ultime partite possono aver contribuito a tenere lontani quei tifosi che sono stati presente anche se non appassionatissimi per godere dell’entusiasmo della serie A e per vedere la SPAL vincere. Spero che questa partita possa convincere qualcuno in più a seguire le nostre partite casalinghe“.

Lascia un commento


Leaderboard Derby 2019