Il derby della categoria Under 16 sorride alla SPAL, che si impone 4-2 sul Bologna, controbilanciando così la pesante sconfitta incassata dai biancazzurri U15. Match ricco di gol, emozioni, tensione e intensità per tutti i novanta minuti. Mattatore del match ancora una volta Dell’Aquila, autore di una prova strepitosa. Espulso per proteste mister Rivalta sul primo gol (arrivato sul 4-0) in dubbio fuorigioco del Bologna.


La SPAL mette le cose in chiaro già nei primi minuti di gioco, mostrando tenacia e un buon palleggio, in particolare sulla catena di destra con Contiliano e D’Andrea a mettere in continua difficoltà gli esterni felsinei, grazie anche alla perfetta copertura di un ottimo Abdalla. Il gol dell’1-0 arriva proprio dalla destra: D’Andrea parte dalla trequarti e si accentra, supera un paio di difensori e serve un perfetto pallone sulla sinistra a Dell’Aquila, il quale si porta il pallone sul destro e insacca di piatto sul palo lontano. La pericolosità della SPAL è legata soprattutto alle giocate di D’Andrea ed è ancora su sua iniziativa al 20’ che Dell’Aquila è puntuale sulla respinta ravvicinata di Bagnolini e segna con un facile tap-in di destro. Acquisito il vantaggio, i ragazzi di mister Rivalta allentano il pressing estenuante, fornendo al Bologna un paio di occasioni per riaprire la partita mal sfruttate dagli attaccanti.


La seconda frazione inizia sulla falsariga del primo tempo: la SPAL dà l’impressione di poter essere pericolosa su qualunque pallone. Dopo appena quattro minuti è Catanzaro a prendere l’iniziativa sulla sinistra con uno spettacolare uno-due con il solito Dell’Aquila. Il tu-per-tu con l’incolpevole Bagnolini è una sentenza: 3-0 per la SPAL. Da questo momento in poi la squadra di Rivalta mette il pilota automatico e si affida soprattutto alle giocate dei singoli e alle ripartenze, concedendo qualche giocata di troppo davanti alla propria area. Proprio quando il Bologna sembra avere la possibilità di fare il gol che riaprirebbe il match, è la SPAL ad andare a segno: siamo al 10’ quando ancora Dell’Aquila approfitta di un errore dei difensori del Bologna, guadagna il fondo e serve Chinappi che davanti al portiere non sbaglia. 4-0 e tutti a casa? Neanche per idea, perché due minuti più tardi la difesa biancazzurra pasticcia e permette ad Anatriello di andare a segno con un gol in sospetta azione di fuorigioco. Rivalta protesta esagerando un po’ e l’arbitro estrae il rosso. Da questo momento in poi la partita cala di ritmo e le giocate principali sono frutto di errori e conseguenti ripartenze, come il gol nel finale del neoentrato Casadei, che sfrutta un errore davanti all’area e batte di prima intenzione Pezzolato con un gran sinistro.


Mister Rivalta commenta così nel post-partita: “Abbiamo fatto a tratti ottime cose in un’eccellente prestazione mista a cali di tensione. Siamo stati bravi a capitalizzare le occasioni create nel primo tempo e nel secondo avremmo dovuto gestire un po’ meglio la palla e farli correre di più. Ci è mancata un po’ di lucidità in quei momenti e ci siamo messi in difficoltà da soli. Ma va bene così, fa parte del processo di crescita e vogliamo continuare così. Le cinque vittorie consecutive? Devono darci certezze fino a un certo punto, non dobbiamo guardare il risultato ma concentrarci sulle prestazioni e cercare di migliorarci il più possibile. Le vittorie arriveranno di conseguenza, l’importante è il continuo processo di crescita. Ho visto miglioramenti su molti giocatori e me ne aspetto da altri, siamo stati bravi tutti oggi”.

SPAL– Bologna 4-2 (pt 2-0)
SPAL (3-5-2): Pezzolato; Abdalla, Racu, Santini, Saiani; Contiliano, Puletto, Catanzaro (dal 38’ s.t. Cavallini); D’Andrea 23’ s.t. Zanni), Chinappi, Dell’Aquila. A disposizione: Abati, Rosso, Prasso, Cupellaro, Gobbo. All.: Rivalta.
Bologna (4-3-1-2): Bagnolini; Armaroli (dal 1 s.t. Stivanello), Motolese, Cricca, Montalbani; Corazza (dal 26’ s.t. Busato), Maltoni (dal 39’ s.t. Zaffi), Ofoasi (dal 39’ s.t. Corsi); Mazia; Anatriello, Raimondo (dal 23’ s.t. Casadei). A disposizione: Albieri, Imperato, Cavazza, Rossi. All.: Biavati.

Arbitro: Sig. Alessandro Negrelli di Finale Emilia (Assistenti: Fantinati e Farsi di Ferrara).
Reti: 8’ p.t. e 20’ p.t. Dell’Aquila (S), 4’ s.t. Catanzaro (S), 10’ s.t. Chinappi (S), 17’ s.t. Anatriello (B), 39’ s.t. Casadei (B).
Ammoniti: Ofoasi (B), D’Andrea (S), Abdalla (S), Casadei (B).
Note: giornata mite e soleggiata, campo sintetico, angoli 4-3.



Leaderboard Derby 2019