C’è poco da fare, nell’arco degli anni il calcio è passato progressivamente dal racconto all’analisi. Come per mille altre cose del mondo tutto può essere misurato, classificato, incasellato e spiegato con un numero. Non sempre però i numeri sono noiosi se applicati al pallone. Di seguito trovate qualche spunto statistico su Cagliari e SPAL che si affrontano domenica: usatene liberamente qualcuno per impressionare amici e conoscenti.

Tra Cagliari e SPAL qual è la squadra…

* Più anziana? Nessuna delle due: entrambi gli organici segnano un’età media di 28 anni. La media dell’attuale serie A è 26 anni e 8 mesi, infatti Cagliari e SPAL sono quarte a pari merito nella classifica d’anzianità.

* Che tiene di più il pallone? La SPAL con una media del 45.7% . Il Cagliari è terzultimo con una percentuale del 42.3. Peggio fanno solo Brescia e Lecce. Il Napoli, che comanda questa classifica, viaggia al 60%.

* Che muove di più il pallone? La SPAL, che finora ha realizzato 324 passaggi per partita con una precisione dell’83%. Il Cagliari (penultimo) si ferma a 302 con un tasso dell’81.5%. Domina il Napoli (523 passaggi a partita, 88% di precisione), fatica il Brescia (283; 77%). Tuttavia il Cagliari è più efficace quando si tratta di creare “passaggi chiave“, ossia le giocate che portano un compagno al tiro: la SPAL ne ha realizzati solo 11, il Cagliari 22. I biancazzurri chiudono la classifica assieme al Brescia, il Cagliari invece è nono.

* Che lancia di più? Di gran lunga il Cagliari, con 48.5 tentativi a partita. Nessuna squadra ne prova di più in serie A. La SPAL viaggia a 37.7, leggermente sotto la media generale (38.7). Il re dei lanci nel Cagliari è Ceppitelli (8 per partita), tra i biancazzurri Valdifiori (7).

* Che crossa di più? Nessuna delle due: il dato vede entrambe le squadre a quota 15.8 tentativi di cross a partita. La differenza principale sta nella precisione: 40% nel caso dei rossoblù, 33% in casa SPAL. Il Cagliari fa arrivare i suoi traversoni soprattutto da destra (74 su 122), mentre gli uomini di Semplici li ripartiscono in maniera più uniforme (55 da destra, 62 da sinistra). La triade Birsa-Castro-Nandez è la principale fonte di cross nel Cagliari (4 a partita), nella SPAL provvedono soprattutto Strefezza (4.3) e Kurtic (4.2).

* Che tenta più volte l’uno contro uno? La SPAL, con una differenza siderale: 31.8 di media contro 16.1 (!). I biancazzurri sono dietro solo all’Atalanta per numero di duelli individuali ingaggiati per partita, ma hanno anche una delle percentuali di successo più basse (50%). Il Cagliari riesce a fare addirittura peggio (48%) con un campione più limitato, pur avendo in organico giocatori di grande spessore tecnico. Tra i rossoblù a provarci più spesso sono Castro (3.3) e Pellegrini (3.3), nella SPAL spiccano Reca (7.6), Petagna (6.3) e Kurtic (6.1).

* Che tira di più in porta? La SPAL, con un discreto margine: 10.3 tentativi a partita contro 8.5. Il Cagliari è la squadra che tira di meno in questa serie A. I sardi inquadrano lo specchio più o meno quanto gli estensi (30.3% contro 28.8%).

* Chi ha preso più legni? Il Cagliari che è a quota 1. La SPAL non ha ancora colpito pali e traverse, al pari di Udinese, Brescia, Lecce e Torino. Lazio e Inter sono già a quota 6.

Che tira di più da fuori area? La SPAL, con 40 tentativi a referto sugli 80 totali. Il Cagliari è a 31 (su 66). Il solo Nainggolan ci ha provato 7 volte, dall’altra parte spicca Kurtic con 9.

* Che ha incassato più gol da fuori area? La SPAL si trova già a quota 4 a causa della doppietta di Muriel, il gol di Calderoni e quello di Pjanic allo Stadium. A braccetto con i biancazzurri c’è il Lecce. Il Cagliari invece non ha ancora concesso gol fuori dai 16 metri: un dato che accomuna i sardi a Inter, Lazio, Atalanta e Torino.

* Che ha fatto più gol da calcio piazzato? Il Cagliari, che ne ha già messi a segno 2. La SPAL è ferma a quota 1 dal match contro la Lazio.

* Che ha incassato più gol da calcio piazzato? Il Cagliari finora ne ha preso uno, la SPAL ancora nessuno. Sorte condivisa con Torino, Hellas Verona, Inter e Lecce.

* Che ha un miglior saldo sui calci di rigore? Il Cagliari, seppure con un dato negativo (-1) derivante da un rigore a favore e due contro, tutti segnati. La SPAL è a -3, essendo una delle tre squadre della serie A che non ha ancora calciato un penalty (assieme a Sassuolo e Udinese).

* Che commette più falli? Il Cagliari, con una media di 12.4 interventi a partita. La SPAL si ferma a 10.9 ed è una delle squadre virtuose del campionato assieme a Lazio e Napoli. A mettere la gamba più spesso per i biancazzurri è Felipe (2.4 a partita), dall’altra parte provvede soprattutto Ionita (2.5).

* Che perde più palloni? Il Cagliari, con una media di 95.9 a partita contro gli 87.5 fatti registrare dalla SPAL. Peggio della squadra di Maran fanno solo Hellas Verona (102.8) e Udinese (100.4). Il solo Birsa tende a perderne 19 ogni 90 minuti. Nella SPAL risaltano i dati relativi a Valdifiori, Di Francesco, Kurtic e Petagna (11 di media).

* Che recupera più palloni? Il Cagliari, inevitabilmente, vista la quantità di palle perse. Ceppitelli e compagni ne intercettano 44.7 per gara contro i 43.6 della SPAL. Da una parte i migliori sono Lykogiannis (8) e Pisacane (7), dall’altra Vicari (7.4) e Cionek (6.6).



Leaderboard Derby 2019