Le parti si sono parlate, l’offerta c’è stata, la trattativa è durata lo spazio di pochi giorni, durante i quali il popolo biancazzurro ha sognato il suo ritorno. Alla fine però l’ex capitano Riccardo Cortese, appena scaricato da Udine, ha declinato la proposta del Kleb. Un vero peccato, perché ‘Riki’ avrebbe rappresentato quella pedina che – ora come ora – manca come il pane al roster a disposizione di coach Leka. La società del presidente D’Auria ha aspettato fino a stamattina la risposta dell’ala centese, corteggiato per tutta la settimana, ma intorno all’ora di pranzo è arrivata la fumata nera: a differenza del Kleb (che visti i problemi fisici di Campbell cerca un acquisto in breve tempo), il giocatore non ha tutta questa fretta di trovare una sistemazione. A meno di ripensamenti dell’ultima ora, quindi, la trattativa dovrebbe essere saltata, a meno di colpi di scena clamorosi. Cortese poteva essere l’incastro perfetto per una squadra a cui manca lo specialista al tiro dall’arco e si sarebbe certamente ritagliato uno spazio importante, in una doppia dimensione in cui avrebbe ricoperto sia il ruolo di guardia che quello di ala piccola.

Ferrara però, dopo il rifiuto dell’ex capitano, non sta certo a guardare e l’intenzione del ds John Ebeling è quella di portare in dote a coach Leka un nuovo giocatore nel minor tempo possibile, magari già per la gara interna di domenica contro Caserta. Il tempo però stringe e a meno di opportunità dell’ultimo minuto, la sensazione è che il Kleb affronterà le prossime due gare con il roster attuale. La ragione? Il primo obiettivo sarebbe Andrea Casella, che però al momento non è tesserato con nessuna società e, stando al regolamento, Ferrara dovrebbe sborsare una cifra intorno ai 9mila euro per firmarlo subito. Più probabile, a questo punto, che se ne riparli fra una decina di giorni, quando scadranno i termini della ‘tassa’ sopraccitata. Casella, ala piccola classe 1990, l’anno scorso a Bergamo viaggiava a poco più di 6 punti di media a gara, con il 49% da due ed il 27% da tre. In A2 vanta trascorsi anche a Siena, Mantova e Omegna.



Leaderboard Derby 2019