Jasmin Kurtic giocherà la seconda metà del campionato 2019-2020 con la maglia del Parma e si ritroverà così a sfidare la SPAL da avversario nel confronto di campionato in programma a marzo. L’annuncio ufficiale del suo passaggio al club ducale non è ancora arrivato, ma dovrebbe essere questione di ore. Nel frattempo lo sloveno ha già fatto le visite mediche con la sua nuova squadra, dando appuntamento ai tifosi gialloblù per la presentazione ufficiale che verosimilmente verrà programmata per la prossima settimana.

Il trasferimento avrebbe, secondo indiscrezioni, un valore complessivo di quasi 4 milioni di euro e si configurerebbe con un prestito oneroso vincolato ad un obbligo di riscatto al termine di questa stagione. L’incasso per la SPAL varierà in base ad alcuni bonus legati alle prestazioni dello stesso Parma nell’attuale campionato. Kurtic era arrivato dall’Atalanta nel gennaio 2018 con formula analoga e all’epoca costò circa 6 milioni di euro. Considerato l’ammortamento messo a bilancio, per la SPAL si tratta quindi di un buon affare per un giocatore che proprio martedì compirà 31 anni e negli ultimi mesi ha dato l’impressione di non riuscire a offrire il contributo che ci si aspettava da lui.

Con Kurtic già a Parma, la SPAL si è cautelata con l’ok della Fiorentina al prestito del centrocampista Bryan Dabo (1992), giocatore altrettanto prestante fisicamente (186 cm per 81kg) ma dai piedi decisamente meno raffinati. La scelta del club biancazzurro sembra essere abbastanza chiara: fuori un giocatore di maggiore qualità ma a corto di motivazioni, dentro un uomo di sostanza dotato di altrettanta personalità. Toccherà a lui rianimare un centrocampo che contro l’Hellas Verona (ma non solo) è stato letteralmente sopraffatto, anche a livello fisico. L’unico problema allo stato attuale sembra essere quello della tempistica dell’affare: da Firenze fanno sapere che il club viola non vorrebbe lasciar partire Dabo nella settimana di Fiorentina-SPAL, per cui nella peggiore delle ipotesi i biancazzurri dovranno aspettare fino a lunedì prossimo per avere il loro nuovo innesto. Uno scenario che ovviamente la SPAL vorrebbe scongiurare, vista la contemporanea partenza di Kurtic.

Difficile che si sblocchi prima di lunedì anche la trattativa che potrebbe riportare Kevin Bonifazi (1996) per la terza volta a Ferrara. Torino e SPAL ne stanno discutendo ormai da giorni e sembra esserci un cauto ottimismo sull’operazione. Tuttavia il difensore è stato schierato da Walter Mazzarri nel match di Coppa Italia contro il Genoa e potrebbe rimanere a disposizione anche nel prossimo turno di campionato a causa dei problemi fisici di Lyanco e della possibile partenza di Djidji.



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes