Se serviva una testimonianza delle buone condizioni fisiche di Kevin Bonifazi, ancora una volta obiettivo di mercato della SPAL, è arrivata giovedì sera quando il difensore del Torino è stato riproposto da titolare nel match di Coppa Italia contro il Genoa. Non scendeva in campo, nemmeno per un minuto da subentrante, dal 16 settembre 2019 (Torino-Lecce 1-2).

Walter Mazzarri ha schierato Bonifazi come centrale di sinistra nel suo 352 di partenza, principalmente allo scopo di far rifiatare Nkoulou. Il difensore camerunese non ha saltato un minuto dallo scorso 2 novembre. Per KB si è trattato di fare gli straordinari, visto che la partita è andata ai tempi supplementari e quindi ai calci di rigore. Bonifazi è stato sostituito al 103′ proprio da Nkoulou e non ha dato l’impressione di essere arrugginito, nonostante i quasi quattro mesi senza un’apparizione in partita.

Lo confermano le valutazioni espresse dalla stampa nazionale. Per la Gazzetta dello Sport Bonifazi merita un 6, risultando quindi il migliore dei tre della retroguardia granata: “Serata attenta, è anche propositivo“. Stesso voto per il torinese Tuttosport, ma con un giudizio più elaborato: “L’ultima partita quattro mesi fa contro il Lecce. Nonostante questo, è uno dei migliori: ha fisico ed è tecnico. Dalla sua parte non si passa. E si è concesso anche un preziosismo in fase d’impostazione a metà del primo tempo. Nel finale cerca addirittura il gol con un gran tiro, per poi commettere un grave errore che per poco non accende il Genoa. Il suo problema, oltre ai guai fisici che lo hanno frenato, è che Mazzarri non lo vede. Auguri per il suo futuro lontano da Torino“. L’altro quotidiano torinese La Stampa assegna un 6,5 a Bonifazi: “Ruvido, ma efficace. Non tira indietro il piede anche se la sua avventura al Toro sembra giunta ai titoli di coda. Esce tra gli applausi“.

Nel dopo-gara Mazzarri ha spiegato così la situazione dei suoi difensori: “Sia Nkoulou che Izzo non stavano bene, basta chiedere al dottore. Bonifazi? Sì, è stato bravo, sono contento dei ragazzi che ho. Domani (venerdì, ndr) vediamo la situazione e domenica si mandano in campo quelli che stanno meglio”. Rimane quindi difficile pensare ad un Bonifazi pronto ad approdare di nuovo a Ferrara in tempi brevissimi, ammesso che la complessa trattativa tra Torino e SPAL vada effettivamente a buon fine. Nell’ambiente SPAL permane una certa aria di fiducia, malgrado la concorrenza della Fiorentina.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs