A margine della conferenza stampa di presentazione di Bryan Dabo il ds Davide Vagnati si è soffermato anche sulla situazione di Marko Jankovic, annunciando che la SPAL intende collocare il giocatore in prestito per garantirgli maggiore minutaggio.

Mi dispiace – ha detto Vagnati – che da quando è arrivato non abbia espresso assolutamente le sue qualità. Sembra che abbia un po’ la paura di prendersi delle responsabilità. E’ un calciatore che deve provare a saltare l’uomo, tirare e fare la giocata. Invece in questo momento continua a fare le cose semplici, come il passaggino scontato e non sono quelle le sue caratteristiche. Per cui credo sia opportuno che vada a giocare per fare sì che questa sua autostima torni ai livelli adeguati e torni il giocatore che è, quello che ha dimostrato in passato. E’ stato un investimento non esorbitante, però qualunque investimento va fatto con criterio e in questo momento nessuno è contento, né noi, né lui, perché non ha dato in base alle sue qualità. Marko deve trovare continuità, qualche situazione aperta c’è, per poi rientrare con presupposti diversi. Ci sono interessamenti sia dall’Italia (in serie B) sia dall’estero“.

Jankovic è arrivato alla SPAL nelle battute finali del calciomercato invernale di gennaio del 2019, ma una serie di problemi di carattere fisico hanno condizionato pesantamente fin da subito la sua esperienza a Ferrara. In questa stagione è stato utilizzato in 9 occasioni (3 da titolare, 2 di queste in Coppa Italia) senza mai dare la reale impressione di poter incidere sulle sorti del gioco biancazzurro.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs