Davide Vagnati si appresta a passare da un club a evidente rischio di retrocessione in serie B a un altro con dichiarate ambizioni europee, gestito da uno dei presidenti più in vista della serie A. I segnali che arrivano da Torino sono abbastanza inequivocabili e potrebbe essere questione di giorni prima che il club di Urbano Cairo ufficializzi l’accordo.

Secondo i colleghi di Toro.it l’ingaggio di Vagnati al Torino sarebbe parte di un progetto di ristrutturazione dell’area tecnica, che vedrebbe l’attuale ds Massimo Bava tornare a competenze di carattere organizzativo e di gestione del settore giovanile, mentre all’ex SPAL verrebbe affidato il mercato della prima squadra: “Fino ad oggi Bava, dopo l’addio di Petrachi, ha mantenuto la responsabilità della squadra Primavera – pur avendo il Toro individuato in Fabbrini il nuovo responsabile del settore giovanile per le categorie inferiori – andando a sostituire come ds della prima squadra il suo predecessore. Tante le situazioni da monitorare, considerato che sin dalla gara d’appalto Bava si era speso non poco, per esempio, per il centro sportivo Robaldo, lavorando per permettere al Torino di aggiudicarsi l’area che sarebbe poi diventata il quartier generale delle giovanili“.

Il quotidiano torinese Tuttosport ha invece aperto l’edizione del 1 maggio con la foto di Vagnati in prima pagina, inquadrato con un’espressione un pochino torva.

Nei pezzi firmati da Alessandro Baretti e Stefano Salandin si evidenzia come il Toro per il momento non abbia ancora confermato o smentito l’arrivo di Vagnati, per quanto tutti gli indizi puntino in quella direzione e l’unico dettaglio in sospeso riguardi l’effettiva ripartizione dei compiti tra lui e il già citato Massimo Bava. Tuttosport inoltre ripercorre la storia degli affari tra Torino e SPAL negli ultimi anni (Gomis, Bonifazi, Valdifiori, Milinkovic-Savic) e delinea le prime sfide all’orizzonte per il futuro ds, come i rinnovi di due pilastri come Sirigu e Belotti.

Il diretto interessato per ora ha scelto la strategia del silenzio: nella giornata di giovedì il telefono di Vagnati ha squillato a vuoto di fronte ai tentativi dei cronisti di ottenere anche solo mezza dichiarazione. Finora l’unica forma di espressione diretta è stato il cambiamento della foto-profilo della pagina di Facebook: un abbraccio col presidente Walter Mattioli (fissato da una fotografia di Geppy Toglia per LoSpallino.com) risalente al 13 maggio 2017, giorno della promozione in serie A. Forse il giorno più bello di sette anni di militanza biancazzurra.

 



Leaderboard Derby 2019