Nei giorni in cui hanno ripreso quota in città le ormai cicliche illazioni speculative su un’imminente cessione della SPAL (prima erano i Visentini, ora i Marcegaglia), Simone Colombarini è riapparso in video per parlare (anche) degli scenari futuri del club alla luce della crisi che sta colpendo il calcio italiano e l’economia in generale.

Il patron ha parlato esplicitamente di un piano industriale che dovrebbe abbracciare i prossimi tre anni. Venisse completato, significherebbe che la famiglia Colombarini potrebbe giungere al decimo anno ai vertici della SPAL: “Nell’ultimo periodo non ci siamo fatti sentire e questo può fare pensare ad un certo disinteresse nei confronti del progetto SPAL. In realtà io non ho mai passato così tanto tempo al centro di via Copparo come in queste ultime settimane. Ci sono ancora tantissimi scenari da esaminare: non sappiamo cosa succederà in questa stagione e quindi non sappiamo che sorte avremo per il prossimo campionato. Anche dal punto di vista economico ci sono tanti aspetti in ballo, come i costi che dovrà sostenere la società da qui a fine stagione e gli incassi mancati. Quindi c’è tantissima incertezza per come si concluderà questa stagione sotto il profilo economico e come inizierà la prossima. Dobbiamo tener conto che i campionati saranno a porte chiuse per tantissimo tempo e tanti sponsor avranno difficoltà a starci vicini. Pur a fronte di queste incertezze stiamo mettendo a punto un piano industriale sostenibile per i prossimi tre o quattro anni e ci stiamo lavorando intensamente. Sono sicuro che potremo continuare a dare il nostro apporto e cercare di farlo nella maniera minore possibile (in termini di esborsi diretti da parte della famiglia Colombarini nel ripianamento del bilancio, nda). Però se fino a oggi è stata per noi una priorità quella di mantenere un certo equilibrio economico e finanziario, lo sarà ancora di più nel prossimo futuro. Un futuro in cui prevedo che nel calcio ci saranno tantissime difficoltà e ogni società dovrà far fronte nella maniera più opportuna. Noi sappiamo cosa dobbiamo fare per quanto ci riguarda. Tutto questo per poter dare garanzia di un futuro a questa società anche nei prossimi anni“.

1 comment

I commenti sono chiusi.



Leaderboard Derby 2019