Nella conferenza stampa di lunedì 11 maggio Simone Colombarini ha affrontato anche il tema del futuro di Luigi Di Biagio alla SPAL. Le parole del patron fanno pensare che la conferma dell’attuale tecnico possa prescindere dalla categoria in cui giocheranno i biancazzurri nella prossima stagione: “Il mister è in scadenza, al pari di diversi giocatori, perché era stato ingaggiato in inverno per concludere la stagione e poi valutare la situazione in base ai risultati. Siamo contenti di quello che ha portato a livello di mentalità nello spogliatoio e abbiamo visto qualcosa di diverso in partite e allenamenti. Credo ci siano tutti i presupposti per continuare con lui, poi dovremo parlare della categoria. O si fa una proposta in base ai vari scenari, oppure si aspetta serenamente la fine del campionato. Penso ci siano tutte le possibilità per trovare un punto d’incontro sia che si parli di serie A, sia che si tratti di serie B“.

Il tutto mentre Leonardo Semplici e il suo staff sono ancora a libro paga fino a giugno 2021. A precisa domanda su un’eventuale trattativa per la risoluzione di questi contratti, allo scopo di liberare risorse preziose, il presidente Walter Mattioli ha risposto così: “Non ne abbiamo assolutamente parlato. Spero, più per la sua carriera che per il risparmio della società, che possa ricevere una proposta importante come spera lui e come ha sperato in quest’ultimo periodo. Mi auguro che la trovi per andare a lavorare serenamente con tutto il suo staff da qualche altra parte. Se lo merita per tutto quello che ha fatto per noi e per il suo valore di mister, ma soprattutto di persona. Poi se non succederà la SPAL continuerà a pagargli lo stipendio anche per i prossimi mesi“.

1 comment

I commenti sono chiusi.



Leaderboard Derby 2019