Il fischio finale di SPAL-Fiorentina del 2 agosto ha segnato non solo la conclusione di una stagione interminabile, ma anche l’ultimo atto in biancazzurro parecchi giocatori. Due di questi sono Felipe (1983) e Thiago Cionek (1986), che già nella serata di domenica hanno reso noto, attraverso i rispettivi profili Instagram, di essere in partenza. Entrambi hanno il contratto con scadenza imminente e non c’è mai stata aria di prolungamento.

Con oggiha scritto Felipesi chiude questo campionato fatto di vittorie, sconfitte, paure e speranze. Un 2020 che ci ha resi più consapevoli, più uniti, più simili. Poteva sembrare un anno sfortunato e complesso, ma è la lettura che ognuno di noi dà alla circostanza che la fa diventare opportunità o svantaggio. E di occasioni io ne ho avute tante: ho passato dei momenti speciali con la mia famiglia, mi sono iscritto al corso allenatori, mi sono preparato con impegno e forza durante il lockdown e ho capito che voglio dare ancora tanto al calcio, giocando e facendo gioire i tifosi. I tifosi… loro mi sono mancati molto. Non ho potuto salutarvi come meritavate cari tifosi della SPAL: sempre corretti, sempre appassionati. Sono certo che gioirete ancora e tanto. Ho trascorso tre anni in una società sana, gestita da una famiglia perbene, da gente umile, da persone come me e sono stato molto bene. Ringrazio per questa splendida avventura: tutti i compagni con i quali ho giocato, i mister, lo staff tecnico, lo staff sanitario, la sicurezza, i ragazzi e ragazze degli uffici, tutti coloro che lavorano al campo e naturalmente i dirigenti e Ferrara, tutta. Ora tocca ancora a me, devo rimettermi in gioco per nuove, emozionanti e stimolati sfide. Trepidante come un bambino per l’inizio di un nuovo campionato e con la speranza di rivivere le emozioni di sempre, senza restrizioni, ma con l’adrenalina di ognuna delle oltre 400 gare giocate!“.

Il difensore italo-brasiliano, che pochi giorni fa ha compiuto 36 anni, chiude il suo triennio alla SPAL con 77 presenze e 4 gol. Le cronache di mercato più recenti lo accostano alla Reggina, neopromossa in serie B.

Questo invece il messaggio di Cionek: “Vorrei ringraziare quelli che hanno contribuito a rendere possibile fare il lavoro che amo, con questa maglia, per due anni e mezzo e 78 presenze. In questo periodo, insieme alla tifoseria e alla città, abbiamo vissuto tantissimi bei momenti. Quest’anno, per una serie di motivi, purtroppo non abbiamo raggiunto gli obiettivi come negli anni precedenti, ma questo comunque fa parte del gioco. ‘Il successo non è mai definitivo, il fallimento non è mai fatale; è il coraggio di continuare che conta’ Grazie a tutti. Forza Spal“.

Il nome di Cionek non è ancora apparso in maniera palese sul radar del calciomercato. Il difensore polacco nato in Brasile ha compiuto 34 anni nello scorso mese di aprile e potrebbe rappresentare una discreta opportunità sia per squadre minori di serie A, sia per le avversarie del campionato cadetto.



Leaderboard Derby 2019