La SPAL ha presentato le divise per la stagione 2020-2021 con una cerimonia in grande stile, accompagnata nei giorni precedenti da numerosi indizi social e da un enorme murale all’esterno del centro sportivo “G.B. Fabbri” realizzato dal noto street artist Rosk, al secolo Maurizio Giulio Gebbia.

A fare da modelli hanno provveduto Francesco Vicari (l’attuale vice-capitano), Sergio Floccari (capitano e sempre uomo-immagine di questa SPAL, incoronato nel corso della cerimonia dal presidente Mattioli come “l’uomo che meglio rappresenta la SPAL dei Colombarini”) e Marco D’Alessandro, uno dei giocatori che fin da subito ha espresso la volontà di dare una mano alla SPAL a tentare di risalire immediatamente dopo la retrocessione. Accanto a loro due leggende della storia biancazzurra come Oscar Massei e Giulio Boldrini, rappresentati assieme a Floccari sul murale appositamente realizzato per l’occasione.

 

La prima maglia è caratterizzata completamente dalle classiche strisce biancazzurre,  mentre la divisa da trasferta è rossa sgargiante con dettagli grigi e richiami di colori sociali su orli di maniche e colletto. Per quanto non sia stato detto esplicitamente, ha tutta l’aria di essere una chiara allusione alla storia della Giacomense che si sacrificò per diventare SPAL nel 2013, col club – allora retto da Roberto Benasciutti e Roberto Ranzani – in acque decisamente agitate in serie D. Il terzo kit è stato invece dedicato alla città di Ferrara, con i colori dello stendardo e lo stesso stendardo stampato con una particolare tecnica. Nessuna traccia delle divise dei portieri, quasi a testimoniare ulteriormente una situazione in evoluzione anche a livello di rosa e mercato.

Location dell’evento il piazzale del centro “G.B. Fabbri”, dove si sono raccolti tutti i protagonisti della presentazione oltre a una folta cornice di tifosi, curiosi di vedere le maglie della loro squadra del cuore e di sentire le parole decise e di carica della proprietà, accusata a più riprese di essere sul punto di mollare e cedere la società. Presente anche una delegazione di ultras dalla Curva Ovest, chiamati a raccolta con un post su Facebook alla vigilia, per mostrare il loro appoggio e la loro richiesta di dedicare ogni energia alla maglia bianco-azzurra esponendo lo striscione “ONORATELA!”.

Confermati gli sponsor applicati sulla divisa: Errebi Technology sul retro (sotto il numero), Omega Group sul lato destro del petto e PentaFerte sulla manica sinistra. Verosimilmente la SPAL presenterà uno sponsor principale nel corso della stagione.

Rinnovato l’accordo con lo sponsor tecnico Macron fino al 2025 ed è proprio Roberto Casolari del colosso dell’abbigliamento sportivo, invitato sul palco dal direttore generale Andrea Gazzoli, a illustrare i principali dettagli delle tre divise: “Macron ha voluto fortemente una collaborazione con questa società e crede che la SPAL sia un club molto importante. Indipendentemente dalla categoria (il sodalizio è iniziato nel 2017, all’indomani della promozione in serie A), Macron è fiera di rappresentare la SPAL. Vorrei fare le congratulazioni alla società ed augurare buona fortuna al club, i tifosi devono essere orgogliosi e devono sentirsi fortunati. Il management della SPAL è competente, formato da persone in gamba, fanno parte di una famiglia e sanno pensare e lavorare per il bene collettivo. Per quanto riguarda le maglie, come nostra consuetudine con tutte le società che rappresentiamo, vengono sempre disegnate a quattro mani con le stesse società. Il presidente Mattioli è sempre stato coinvolto in prima persona nella scelta di stili e colori e lo ha fatto sempre con grandi risultati. La maglia principale riprende in chiave innovativa lo stile classico delle maglie del passato. La seconda maglia si distingue per eleganza, la terza presenta i colori della città di Ferrara ed il suo stemma è ‘bossato’ con una particolarissima tecnica di stampa a caldo, riportato in basso a destra. Speriamo che queste maglie trovino la soddisfazione della società così come dei tifosi”.

Alessandro Crivellaro, direttore commerciale del club, ha annunciato l’8 settembre come giorno di uscita delle nuove maglie nei negozi della città e sul sito web, con riduzione del costo da 79 a 69€.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs