Ad aprire la cerimonia di presentazione delle divise da gioco 2020/2021 è stato un patron Simone Colombarini raggiante e con tanta voglia di partire con il piede giusto per lasciarsi alle spalle il brutto finale dell’ultima stagione: “Ci tenevamo a fare qualcosa insieme ai nostri tifosi per iniziare questa nuova stagione, un evento che viste le norme vigenti non è stato semplice organizzare, ma ci siamo riusciti e sono contento di vedere la partecipazione. Non vedevo l’ora di iniziare questa stagione per lasciare alle spalle il più in fretta possibile quella precedente. Ci sono scorie di cui vogliamo liberarci il più in fretta possibile e ripartire con grande entusiasmo. Abbiamo vissuto una parte finale di tutt’altro che bella, sia a livello sportivo sia dal punto di vista dell’appoggio delle stesse persone che sono qui oggi a sostenerci (i tifosi, ndr): un calcio così, isolato e senza pubblico, non è calcio. Voglio ringraziare i nostri collaboratori che se anche dall’esterno non si è notato, non si sono mai fermati. Non ci siamo mai persi d’animo e abbiamo lavorato senza sosta e senza ferie per programmare la stagione che sta già cominciando”.

“Un grazie particolare va ai nostri tifosi e ai nostri sponsor, il loro appoggio è fondamentale. Lavoriamo insieme per riprogettare un futuro che sarà sicuramente radioso e che ci deve far ritrovare l’entusiasmo degli anni scorsi e che negli ultimi mesi si era perso. Un grazie ulteriore ai tifosi che questa sera hanno voluto essere presenti e fare sentire la loro vicinanza alla società e ai colori. Senza di loro non ci saremmo neanche noi. Abbiamo cambiato tanto perché era giusto rivoluzionare e ripartire con nuovi collaboratori che stanno lavorando con tanto entusiasmo da qualche mese, lo stesso che vogliamo dai nostri calciatori e da quelli che arriveranno. Vogliamo costruire una rosa attaccata a questi colori e che abbia voglia di metterci ogni forza per onorarli, per tornare a vivere insieme quelle emozioni che abbiamo vissuto insieme fino a poco tempo fa. Questa è la promessa che mi sento di fare: sarà una squadra che avrà voglia di lottare, di spingere, di essere incitata e che saprà meritarsi l’applauso del pubblico”.



Leaderboard Derby 2019