La (breve) estate della Primavera della SPAL non è stata affatto semplice: l’ammissione (meritata) nel campionato di Primavera 1 della squadra affidata a Giuseppe Scurto ha costretto il responsabile delle giovanili Ruggero Ludergnani a ridisegnare la rosa, tra cessioni inaspettate e acquisti dall’estero ancora tutti da scoprire (se ci sarà riuscito, sarà il campo a dirlo). L’obiettivo è chiaro: tentare di mantenere la categoria in un campionato ad altissimo coefficiente di difficoltà. Per questo non sono da escludere ulteriori movimenti in entrata e uscita da qui al prossimo 5 ottobre, giorno della chiusura ufficiale del calciomercato per le squadre italiane.

Nel frattempo però ci sono delle partite da giocare: sabato 19 settembre alle ore 15 i biancazzurri sono attesi al debutto assoluto in campionato sul campo del Genoa, quinto classificato del campionato interrotto dalla pandemia globale di Sars-CoV2. Il calendario iniziale è decisamente serrato: mercoledì 23 ci sarà il confronto di Coppa Italia sul campo del Sassuolo e infine sabato 26 la prima casalinga contro l’Inter.

La partita di sabato 19 settembre, al pari di tutte quelle del torneo di Primavera 1, sarà visibile in diretta gratuitamente sul sito di Sportitalia, ma anche in una sezione dedicata del sito ufficiale della SPAL.

Primavera promossi in Prima Squadra
Partito come perno del centrocampo della Primavera e fatto debuttare in A durante la gestione Semplici, l’estone Georgi Tunjov (2001), con undici presenze tra campionato e Coppa Italia aveva già firmato un contratto da professionista a febbraio con la SPAL con cui, salvo imprevisti di mercato, dovrebbe rimanere anche questa stagione. Ci sono poi cinque giocatori che sono ancora sotto osservazione da parte di Pasquale Marino: il difensore Jakub Iskra (2002), i centrocampisti Altin Kryeziu (2002) e Federico Zanchetta (2002) e gli attaccanti Jaume Cuéllar (2001) e Krisztofer Horváth (2002). In questi ultimi giorni il tecnico siciliano sta valutando un loro possibile impiego in Serie B. Uno scenario non da escludere è che i ragazzi possano fare la spola tra prima squadra e Primavera.

Giocatori della Primavera confermati anche per la stagione 2020-2021
Oltre ai ragazzi sopraccitati, mister Scurto ha deciso di confermare altri cinque giocatori tra quelli che l’anno scorso hanno ottenuto la promozione: il portiere Cesare Galeotti (2002), il difensore Patryk Peda (2002), il centrocampista Frank Teyou (2002) e gli attaccanti Jionathan Campagna (2002) e Mikael Ellertsson (2002).

Giocatori promossi dall’Under 17
Dei giocatori che nella passata stagione avevano ottenuto il quarto posto nel campionato di categoria con Perinelli, otto sono stati promossi in Primavera: il portiere Andrea Rigon (2003); i difensori Matteo Borsoi (2003), Mark Csinger (2003) e Gracjan Szyszka (2003); i centrocampisti Antonio Fiori (2003), Mattia Roda (2003) e Adam Stefanski (2003); l’attaccante Andrea Pilotto (2003). Inoltre due giocatori provenienti dal vivaio SPAL che l’anno scorso erano stati mandati in prestito rientreranno alla base. Si tratta del terzino Moustapha Yabre (2003), che l’anno scorso aveva affrontato da avversario la Primavera di Fiasconi con la maglia del Pordenone, e l’attaccante esterno Demba Seck (2001), di rientro dal prestito al Sasso Marconi in Serie D (5 gol in 24 presenze).

Volti nuovi
In attesa di ufficializzare un portiere, la SPAL ha rinforzato la squadra con un’intensa batteria di difensori centrali e di terzini: dall’estero sono arrivati il finlandese Patrik Raitanen (2001, proveniente dagli olandesi del Fortuna Sittard) e il canadese Malik Owolabi-Belewu (2002, dal Toronto FC), mentre il francese Kitenge Zadick (2002, ex Paris Saint-Germain) è aggregato agli allenamenti in attesa di una decisione. Dall’Italia invece si registrano gli arrivi di Nicolò Savona (2003, dalla Juventus), Samuele Suffer (2002, dalla Roma) e di Eduardo Alcides Dias (2002, dall’Inter). A centrocampo gli unici acquisti sono stati quelli del cipriota Rafail Mamas (2001, dal Napoli) e di  Jacopo Semprini (2002, dal Rimini), mentre in attacco si è puntato sull’estone Kristofer Piht (2001, dal Paide Linnameeskond). Ci sono buone probabilità che la SPAL possa inserire altri due elementi nel reparto avanzato, entrambi nati nel 2011: Christopher Attys dall’Inter e Luca Moro del Padova.

Giocatori dell’ex Primavera ceduti o prestati
Nonostante restino tesserati SPAL, Zamuner e Ludergnani hanno pensato che la cosa migliore per alcuni ragazzi fosse fare esperienza tra i professionisti. Il portiere Marco Meneghetti (2001) e il difensore Paolo Cannistrà (2000) sono riusciti ad avere una chance in Serie C, rispettivamente al Sudtirol ed alla Cavese. In Serie D invece sono andati sei giocatori: Riccardo Alessio (2001) e Lorenzo Valesani (2001) al San Donato-Tavernelle di Paolo Indiani; Ricardo Farcas (2000) e Aziz Sare (2000) al Siena; Alessandro Pasqualino (2002) all’Arzignano Valchiampo e Damian Maksymowicz (2002) al Calvina. Andrea Fregnani (2002) è passato al Masi Torello in Eccellenza. Infine Oscar Uddenas (2002) è tornato in patria e giocherà con gli svedesi dell’IFK Värnamo nella terza serie locale. Terminati i prestiti, il centrocampista Daniel Guerini (2002), arrivato a gennaio ed autore di una sola presenza, è tornato al Torino mentre il difensore Raffaele Spina (2002) è rientrato alla Juventus. Entrambi verosimilmente resteranno aggregati alla Primavera delle rispettive squadre e troveranno la SPAL da avversaria in campionato. L’attaccante Lorenzo Babbi (2000), autore di 8 gol in 16 partite, è tornato all’Atalanta. E’ stato mandato in prestito al Piacenza in serie C.

In attesa di collocazione
Thomas Coulange (2001) – 0 presenze nel 2019-2020 – ed Elion Minaj (2001) – 17 presenze e 2 gol nel 2019-2020 – non faranno verosimilmente parte dell’organico per la stagione 2020-2021. Per entrambi ci sono discorsi aperti tra serie D e campionati esteri.

 

nota: la prima stesura dell’articolo conteneva alcune imprecisioni successivamente corrette alle 17.41 di venerdì 18 settembre



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs