Non è dato a sapere quali siano i rapporti tra Pasquale Marino e Fabrizio Castori, attuale allenatore della Salernitana prossima avversaria della SPAL. Però viene spontaneo pensare che il tecnico spallino non sia poi così felice di rivedere quello dei granata, visto che in 15 incontri Castori è uscito vincitore per ben 7 volte. Nessun altro allenatore ha affrontato Marino in così tante partite e nessuno lo ha sconfitto più volte. Non male come premessa per un sedicesimo round di una rivalità vissuta interamente in serie B, con la sola eccezione di una partita di Coppa Italia.

Il resto del bilancio vede 4 vittorie per Marino e 4 pareggi, l’ultimo di questi lo scorso 7 marzo quando il Trapani di Castori strappò l’1-1 al “Castellani” di Empoli prima delle sospensione del campionato a causa della pandemia. In quell’occasione Marino evitò l’ottavo KO grazie ad un’autorete di Pagliarulo al minuto 87. Il percorso del campionato ha poi portato Marino ai playoff e il Trapani a retrocedere direttamente.

I confronti della stagione 2018/2019 hanno visto invece un’equa spartizione: tre punti per Marino – allora allo Spezia – nel 2-1 dello stadio “Picco” (settembre 2018) e tre per Castori nel 3-2 del “Cabassi” (febbraio 2019). In una sorta di anticipo di quello che sarebbe accaduto nell’annata successiva, a fine stagione Marino andò ai playoff e Castori scese in serie C.

Uno dei capitoli più indigesti della contesa per Marino è senz’altro rappresentato dal doppio confronto nei playoff di serie B 2016/2017. In quell’occasione il suo Frosinone, giunto terzo in campionato dietro SPAL ed Hellas Verona, giocò gli spareggi con tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo. Invece il Carpi di Castori (che aveva chiuso 7° in classifica) si rivelò osso durissimo e dopo aver imposto lo 0-0 al “Cabassi”, andò a vincere 1-0 in 9 contro 11 al “Matusa” con un gol all’86° di Gaetano Letizia. Ai ciociari sarebbe bastato chiudere in parità per accedere ad una finale nella quale avrebbe incontrato il Benevento, poi promosso.

C’è poi una curiosità ulteriore che dà conferma di quanto siano tirate le partite tra le squadre di Marino e Castori: tutte le vittorie conseguite dai due tecnici hanno sempre visto margini di un solo gol di differenza.

Vittorie di Marino per 1-0: 2
Vittorie di Marino per 2-1: 1
Vittorie di Marino per 2-3: 1

Pareggi per 0-0: 2
Pareggi per 1-1: 2

Vittorie di Castori per 1-0: 4
Vittorie di Castori per 2-1: 2
Vittorie di Castori per 3-2: 1

Nella stagione dell’unica promozione in serie A conquistata da Marino (2005/2006 col Catania) ci fu un’altra equa spartizione: 1-0 per il Cesena di Castori nel girone d’andata con gol di Pestrin e identico risultato, ma per i siciliani, nella partita di ritorno (gol di De Zerbi, attuale allenatore del Sassuolo).

Marino-Castori peraltro è una sfida tra veterani della categoria: tra gli allenatori in attività quello della Salernitana guarda tutti dall’altro con le sue 469 panchine di serie B, mentre il collega è nono con 292. Castori è anche l’allenatore più anziano del campionato con i suoi 66 anni, mentre Marino si colloca al terzo posto con 58. A completare il podio c’è Attilio Tesser con 62.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs