Rincorrere indiscrezioni lanciate un po’ avventurosamente e fare luce sulle fake-news può essere spesso snervante e talvolta inutile, ma visto che dalla nostra comunità arrivano spesso richieste di conferme o smentite di notizie trovate qua e là abbiamo deciso di rendere un ulteriore servizio, nella speranza di poter mettere a fuoco certe storie dopo aver compiuto le opportune verifiche.

In questa edizione:
1 – Castro che se ne andrà a gennaio
2 – Sebastiano Esposito che sarebbe già stanco di stare alla SPAL
3 – Strefezza che potrebbe andare al Torino
4 – Semplici che valuta un’offerta dalla Romania

Tre delle quattro “notizie” prese in considerazione vengono da un’unica fonte che è il sito SerieBnews, un portale (non risulta registrato come testata giornalistica) che in genere non si risparmia granché con titoli ambigui e forzature un po’ tendenziose.

1 – Castro che se ne andrà a gennaio
Il big che già se ne va” dovrebbe essere appunto il trequartista argentino, attualmente squalificato per altre due giornate dopo l’espulsione rimediata in Reggina-SPAL. Nell’articolo si asserisce che Genoa e Crotone potrebbero fare un’offerta a gennaio per il giocatore. Allo stato attuale è abbastanza improbabile che le società stiano già progettando mosse per il mercato invernale, a maggior ragione in un momento di grande incertezza e difficoltà di bilancio dovute alle conseguenze della pandemia globale. Considerato che Castro è legato alla SPAL fino al 2022 con un ingaggio da oltre un milione di euro a stagione, un club potenzialmente interessato dovrebbe mettere in preventivo un esborso piuttosto significativo per finalizzare il trasferimento. Allo stesso modo questo dettaglio manterrà senz’altro la SPAL attenta alle varie opportunità di mercato: non è un mistero che tra agosto e settembre il ds Zamuner abbia provato (a più riprese) a trovare acquirenti per Castro in modo da poter alleggerire un monte-ingaggi decisamente pesante per gli standard della serie B. Dovesse quindi arrivare un’opportunità nell’anno nuovo la SPAL ci farebbe quantomeno un pensiero. Ma è ancora troppo presto per fare ipotesi concrete.

2 – Sebastiano Esposito che sarebbe già stanco di stare alla SPAL
In questo caso c’è materiale a sufficienza per screditare (agli occhi dei tifosi) l’attaccante classe 2002, che viene descritto come scontento, tanto da essere in procinto di chiedere all’Inter (proprietaria del suo cartellino) di tornare alla base per poi essere prestato di nuovo ad una squadra di serie A. Il problema è che non c’è niente di vero. Fonti qualificate fanno sapere che Esposito non ha mai fatto una simile richiesta, né ha lasciato trasparire insoddisfazione nei confronti della sua esperienza SPAL. Allo stato attuale il giovane attaccante è il quarto elemento della rosa più utilizzato da Pasquale Marino (566 minuti) e ha ricevuto più volte parole d’elogio proprio dal tecnico biancazzurro. Le prestazioni in allenamento vengono descritte come convincenti, in linea con quelle di un giocatore motivato e coinvolto. Esposito non è ancora riuscito ad andare a segno in questa stagione e questo gli ha causato, quello sì, un po’ di frustrazione che è emersa nel finale di partita di SPAL-Vicenza. Probabilmente è bastato questo episodio di poco conto per alimentare fantasiose ricostruzioni.

3 – Strefezza che potrebbe andare al Torino
Se l’articolo avesse fatto un collegamento tra l’importante passato biancazzurro di Davide Vagnati – attuale ds del Torino – e un potenziale interessamento per l’esterno brasiliano, ci sarebbe anche potuto stare, per quanto gennaio sia lontano. Ma in questo caso viene proposto uno scenario per il quale Leonardo Semplici, attualmente senza un incarico, sarebbe pronto a prendere il posto di Marco Giampaolo e di conseguenza metterebbe Strefezza nella sua potenziale lista della spesa. Insomma una concatenazione di “se” e di “ma” più che sufficiente per togliere qualunque consistenza a una simile storia.

4 – Semplici che valuta un’offerta dalla Romania
Secondo Tuttomercatoweb il Cluj, attuale detentore del titolo nazionale in Romania, avrebbe incluso l’ex allenatore della SPAL tra i candidati per la sostituzione di Dan Petrescu. L’attuale allenatore dei sei volte campioni di Romania sembra essere in procinto di lasciare il club a causa di alcuni dissapori con la dirigenza e avrebbe offerte provenienti da Turchia e Arabia Saudita. Per questo la stampa rumena ha dato il via alla classica girandola di nomi, nella quale è finito pure Semplici. Tuttavia è abbastanza improbabile che il tecnico fiorentino possa prendere in considerazione l’idea di trasferirsi in Romania e pare che un contatto vero e proprio non ci sia mai stato. Il motivo per il quale la SPAL – e di conseguenza i tifosi – tengono d’occhio gli sviluppi della carriera di Semplici sta nel contratto che lega l’ex allenatore (e il suo staff) alla società fino al prossimo 30 giugno 2021. Nel caso in cui Semplici dovesse accasarsi per la SPAL si configurerebbe un ulteriore risparmio sul monte-ingaggi. Nel corso dell’estate Semplici era stato vicinissimo all’accordo con l’Udinese, ma il ripensamento in extremis di Luca Gotti ha fatto saltare tutto. La pista che porta in Friuli resta comunque d’attualità, visto che i bianconeri occupano il penultimo posto in classifica in serie A e la panchina di Gotti potrebbe iniziare presto a scricchiolare.

Lascia un commento


Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs