È toccato al capitano Sergio Floccari presentarsi al microfono dell’ufficio stampa della SPAL per commentare la sconfitta contro il Cittadella. Queste le parole dell’attaccante biancazzurro:

“Sapevamo di affrontare un avversario che conosce bene la categoria e che ogni anno riesce a riconfermarsi. Hanno messo un’intensità alta per tutta la partita, mettendoci in difficoltà, mentre noi non siamo riusciti a fare quello che avevamo preparato. Non è stato un problema di un singolo reparto: nelle ultime giornate abbiamo dimostrato che palleggiando e iniziando da dietro riusciamo a coinvolgere tutti. Stasera è mancato questo aspetto, quello della fluidità della manovra, perché loro sono stati bravi a venirci a prendere. È una battuta d’arresto che ci deve insegnare tanto e farci alzare la soglia dell’attenzione”.

“Il campionato è lungo e impegnativo, ci sono aspetti che dobbiamo migliorare e di questo dobbiamo esserne consapevoli; dobbiamo capire che non bastano solo le qualità tecniche, ma servono anche l’atteggiamento e l’intensità, che a volte una rimessa laterale o una seconda palla possono fare la differenza. Ma è importante che rimaniamo anche consapevoli della nostra forza e del fatto che abbiamo una rosa forte per la categoria. Aver giocato per ultimi non ci ha condizionato. Ora siamo tutti molto arrabbiati perché non abbiamo fatto la partita che volevamo, ma tra tre giorni ce n’è un’altra importante e non dobbiamo commettere gli stessi errori”.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Isola