Lo 0-0 contro il Chievo ha senz’altro fatto storcere un po’ il naso ai tifosi della SPAL, ma per come s’era messa la partita il punto guadagnato al “Paolo Mazza” può anche andar bene. Il concetto è stato sottolineato anche da Nenad Tomovic nell’intervista a caldo realizzata da DAZN:

Oggi siamo partiti molto bene: abbiamo avuto un paio d’occasioni molto importanti e sbagliato un rigore. Dopo il secondo giallo di Strefezza giustamente ci siamo abbassati e abbiamo cercato di non prendere gol e alla fine possiamo dire che quello di stasera è un punto guadagnato. Ora guardiamo avanti, concentrandoci subito sulla prossima partita. Dietro ci siamo comportati molto bene, ma anche gli attaccanti hanno giocato una buona gara, sacrificandosi molto soprattutto nella seconda parte dell’incontro“.

Abbiamo dimostrato di essere una squadra unita, con una grande forza mentale che riusciamo a tirare fuori in partite difficili come quella di stasera. Il passaggio alla difesa a quattro è stata una scelta dettata dall’espulsione, ma in seguito siamo tornati col nostro schieramento originale, con cui secondo me riusciamo ad andare al tiro con più facilità“.

Personalmente ho visto un ottimo Chievo questa sera: sapevamo delle loro potenzialità e le hanno dimostrate sul campo. Hanno giocatori forti e da ex spero che a fine anno riusciremo ad essere promossi sia noi sia loro

Dopo la sconfitta col Cittadella abbiamo fatto tesoro degli errori commessi. Abbiamo giocato male, ma oggi ci siamo rialzati. Ora cerchiamo di replicare le buone prestazioni anche in trasferta. Entro fine mese giocheremo altre quattro volte e dobbiamo rimanere concentrati. Cercheremo di recuperare il più in fretta possibile e farci trovare pronti per la prossima sfida contro il Venezia“.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Isola