La vittoria contro il Lecce porta la SPAL di nuovo a ridosso della vetta della serie B, ma soprattutto spezza una piccola serie di partite senza risultato pieno e senza gol. Nel post-partita Pasquale Marino ha sottolineato l’importanza della prova fornita dai biancazzurri.

SODDISFAZIONE – “Sono soddisfatto di tutta la prestazione in tutti i reparti e credo che abbiamo fatto una partita anche di sacrificio, visto che il Lecce è fortissimo. I ragazzi hanno fatto una buona gara, anche se in alcune circostanze abbiamo rischiato e ci ha pensato Thiam a intervenire. Sono felice perché abbiamo conquistato una vittoria ed è un bel momento per noi, peccato non poterlo condividere con i tifosi. Spero comunque che sia una bella soddisfazione per un buon Natale, visto come vanno le cose in questo momento storico“.

ALTA QUOTA – “Guardo partita dopo partita: ora ne abbiamo un’altra con l’Ascoli che sarà la più difficile. Incontreremo una squadra reduce da diverse sconfitte e in una posizione scomoda di classifica. Dovremo essere bravi a non avere cali di tensione. Se dovessimo metterci a guardare la classifica faremmo un errore grandissimo“.

IL PESO DELLA VITTORIA – “Penso sia la vittoria più importante da quando sono qui perché venivamo da tre partite senza vittoria. Ci voleva per spezzare questo trittico in cui comunque avremmo meritato di più. Nel corso del nostro cammino abbiamo lasciato qualche punto per strada, soprattutto nei minuti finali nella prima parte, ora dobbiamo cercare di recuperarli. La classifica mi pare tutto sommato giusta, se ci manca qualcosa sono due punti. Non mi pare che finora abbiamo rubato nulla e quando abbiamo perso l’abbiamo fatto con qualche rammarico, fatta eccezione per la partita di Cittadella“.

SINGOLI – “Al di là di Strefezza tutti si sono fatti trovare pronti. Ad esempio Ranieri non giocava da un po’ e ha fatto bene, dimostrando di poter essere un valore aggiunto per le sue caratteristiche. Ma se dovessi fare una pagella darei a tutti un voto alto“.

ESPOSITO E BRIGNOLA – “Ne devo far giocare undici e davanti siamo in tanti. Devo fare delle scelte e in questo momento stanno facendo bene quelli che stanno giocando. Anche a centrocampo ci sono giocatori che hanno giocato un po’ meno. Dietro Salamon ha fatto meno minuti di recente. Se siamo in 27 ci saranno sempre elementi più o meno impiegati. Valuto di partita in partita chi utilizzare chi vedo meglio in quel momento. Ma non ci sono problemi con nessuno. Sono ragazzi che ci mettono tantissimo impegno e non posso dire niente da questo punto di vista“.

THIAM DECISIVO – “Thiam non mi sorprende perché fin dall’inizio ha fatto bene, amichevoli comprese. Non ho l’ansia del problema né l’ho mai avuta. Abbiamo un grandissimo portiere che è Berisha, ora c’è anche Minelli, dietro a loro c’è Gomis. In questo ruolo siamo coperti“.

MERCATO DI GENNAIO – “In questo momento stiamo facendo bene, siamo un buon gruppo. In questo momento non ci penso proprio. Il mercato è ancora lontano e io sono contento del gruppo che alleno. Fino a che i ragazzi danno tutto io non ho nulla da chiedere“.



Leaderboard Derby 2019
Grafema