Prima di concedersi due settimane di pausa dal campionato la SPAL deve fare tappa a Frosinone (lunedì 4 gennaio, ore 18) e apparentemente non c’è un momento migliore per farlo, considerato che la squadra allenata da Alessandro Nesta ha una lista di indisponibili da far spavento a causa dei contagi da Covid-19. Per capire che aria tira in casa gialloblù abbiamo interpellato il collega Antonio Visca, di Frosinonetoday.it.

UN BUON INIZIO – “Il Frosinone sta rispettando i pronostici che la vedevano come una delle potenziali protagoniste assolute di questo campionato. Tranne qualche battuta a vuoto, come ad esempio la gara interna con il Cosenza, i gialloblù sono sempre stati sul pezzo. L’obiettivo dichiarato dalla società è quello di mantenersi sempre nella parte sinistra della classifica, per poi vedere verso fine torneo se il Frosinone potrà ambire a qualcosa di importante. Finora i ciociari sono in linea con queste aspettative”.

LA CAMPAGNA ACQUISTI – “Nel mercato estivo sono arrivati buoni innesti che hanno alzato il tasso tecnico di una squadra già di per sé forte per la serie B. Curado è più di un ottimo rincalzo in difesa, così come Parzyszek si sta dimostrando un attaccante già pronto per la categoria. Carraro (seguito in estate anche dalla SPAL), oltre ad essere un ottimo innesto di qualità a centrocampo, ha anche alzato, in maniera positiva, il livello di competizione nel reparto, con Maiello, ad esempio, che sta forse disputando la sua migliore stagione da quando è a Frosinone. Forse qualcosa di più doveva essere fatto, invece, sul fronte cessioni”.

GLI EX DI TURNO – “In questa prima parte di stagione Beghetto sta avendo qualche difficoltà in più rispetto al passato. La generosità da parte sua non viene mai meno, ma nei momento decisivi, sia in fase difensiva sia in quella offensiva, pecca di lucidità. È comunque un calciatore importante per questa squadra e per questa categoria. Vitale non si è praticamente mai visto fino all’ultima gara interna con il Pordenone, quando è stato impiegato per la prima volta in stagione vista la grande emergenza causata dal cluster di Covid-19 registrato nello spogliatoio del Frosinone. Devo dire che mi ha sorpreso giocando una grande partita, da vero professionista e risultando tra i migliori in campo. Credo però che rientrata l’emergenza, Vitale finirà sul mercato”.

PIENA EMERGENZA – “Ad oggi, il Frosinone ha ancora più di mezza squadra fuori causa per la positività al virus. Mancheranno diverse pedine fondamentali nello scacchiere di Nesta, e per questo ci sarà ancora spazio per chi ha giocato meno in questa stagione. Hanno avuto responso negativo dal tampone solamente Brighenti e Novakovich: recuperi che consentiranno all’allenatore di avere qualche soluzione in più”.

LISTA DEGLI INDISPONIBILI – A meno di recuperi dell’ultimo minuto il Frosinone dovrà rinunciare a: Bardi, Ariaudo, Capuano, Curado, D’Elia, Salvi, Maiello, Rohden, Carraro, Ciano, Volpe, oltre a Dionisi e Ardemagni che sono fuori rosa.

PROBABILE FORMAZIONE – 4312: Iacobucci; Zampano, Szyminski, Brighenti, Beghetto; Kastanos, Vitale, Gori; Tabanelli; Parzyszek, Novakovich.

IN PIÙ RISPETTO ALLA SCORSA STAGIONE: Errico (c, Viterbese, fp), Kastanos (c, Juventus, prestito), Parzyszek (a, Piast Gliwice, definitivo), Baroni (d, Fiorentina, definitivo), Curado (d, Genoa, prestito), Carraro (c, Atalanta, prestito), Volpe (a, Viterbese, fp), Boloca (c, svincolato).

IN MENO RISPETTO ALLA SCORSA STAGIONE: Haas (c, Atalanta, fp), Paganini (c, Lecce), Krajnc (d, Fortuna Dusseldorf, prestito), Trotta (a, Famalicao, prestito), Citro (a, Bari, definitivo).

 

foto: ufficio stampa Frosinone Calcio

Lascia un commento


Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Isola