Poteva essere un pomeriggio ricco di gol in via Copparo, ma alla fine ne è bastato solo uno alla SPAL Primavera per battere un’ostica Fiorentina e continuare il proprio percorso in campionato. I biancazzurri si prendono i tre punti grazie ad una vittoria sofferta e conquistata grazie all’ottima solidità difensiva dimostrata dopo l’immediato vantaggio firmato da Zanchetta. I viola ci hanno provato fino all’ultimo, accumulando un totale di 18 conclusioni verso la porta di Galeotti, ma non c’è stato verso per loro di trovare il gol.

Di fatto è stata la prima azione della partita a decidere il risultato: discesa di Isrka a destra, cross respinto corto, arriva Zanchetta e piazza in rete con grande freddezza. E’ il primo episodio di una partita ad alta intensità, non sempre tenuta in pugno in maniera adeguata dall’arbitro Angelucci. I viola provano a reagire, ma girano palla senza trovare spazi pericolosi. Così la SPAL ha diverse occasioni per incrementare il vantaggio. La prima con Attys, la seconda con Campagna (lanciato da un gran lancio di Zanchetta) e infine con Ellertsson, il cui pallonetto non riesce a sorprendere il portiere toscano. Qualche crepa nella difesa biancazzurra si vede nella seconda metà del primo tempo, quando Chiti e Ponsi chiamano Galeotti all’intervento. Dove non arriva il promettente portiere spallino ci pensano la traversa, o i difensori. Come quando Munteanu colpisce la traversa con un colpo di testa e sulla respinta Raitanen si frappone tra Di Stefano e la rete.

La seconda frazione propone la medesima foga agonistica della prima, con l’onda viola che inizia a salire fin dalle battute iniziali. Dopo dieci minuti dal rientro in campo tocca a Galeotti salvare il risultato con un intervento prodigioso che vale praticamente come un gol. Ponsi, molto attivo sulla sinistra, indovina la potenza e la precisione giusta con il suo destro a rientrare, ma il portiere vola con la mano di richiamo a togliere il pallone da sotto l’incrocio. Gli estensi non restano comunque a guardare, e pur lasciando sempre più campo ai toscani riescono ad impensierire gli avversari. Campagna avrebbe l’occasione d’oro per siglare il 2-0, ma a tu per tu con Ricco calcia centralmente favorendo la parata. La squadra di Aquilani fa la partita, riuscendoci con fortune alterne. Peda giganteggia in ogni duello guidando alla perfezione la retroguardia e nel momento in cui  gli avversari riescono a trovare un varco ci pensa sempre Galeotti a trasmettere sicurezza. Quando manca ormai poco al 90′ una pioggia torrenziale inizia ad abbattersi con forza sul sintetico del G.B. Fabbri, ma non è un cattivo presagio per la SPAL. I biancazzurri soffrono ancora sotto gli attacchi della Fiorentina, rischiando tantissimo sul colpo di testa in tuffo di Pierozzi che si perde sul fondo. L’ultima chanche è una mischia convulsa in area piccola che per poco non finisce sui piedi di un giocatore in maglia viola, ma Alcides spazza via il pallone insieme alle paure per un possibile gol subito.

Vince la SPAL e mister Scurto a fine gara può definirsi soddisfatto per quanto visto: “Dobbiamo abituarci perché le partite di questo campionato saranno tutte sofferte. Incontriamo ogni volta avversari di grande livello. I ragazzi si stanno sacrificando molto, ben consapevoli della caratura di chi ci troviamo di fronte. Solo con questo spirito possiamo pensare di poter dare fastidio a tutti”.

[la classifica aggiornata del campionato Primavera, via MondoPrimavera]
 

SPAL-Fiorentina 1-0 (pt 1-0)

SPAL(4-3-3): Galeotti; Iskra, Peda, Raitanen, Yabre; Attys, Zanchetta, Ellertsson; Cuellar, Pith (dal 35’s.t. Pinotti), Campagna (dal 29’s.t. Alcides). A disp. Wozniak, Rigon, Savona, Csinger, Borsoi, Semprini, Owolabi, Simonetta, Colyn, Carrà. All. Scurto

Fiorentina(3-5-2): Chiti, Fiorini, Frison (dal 40’s.t. Sene); Pierozzi, Bianco, Corradini (dal 1’s.t. Gentile), Agostinelli (dal 17’s.t. Amatucci), Ponsi (dal 17’s.t. Tirelli); Di Stefano (dal 27’s.t. Toci), Munteanu. A disp. Fogli, Gabrieli, Giordani, Neri, Milani, Saggioro, Ghilardi. All. Aquilani

Arbitro: Sig. Angelucci di Foligno. Ass.ti: Trasciatti-Carpi Melchiorre
Marcatori: Zanchetta (S) al 1’p.t.
Ammoniti: Attys (S), Yabre (S), Frison (F)
Note: Campo sintetico. Giornata fredda e ventosa con pioggia a sprazzi. Recuperi: 1’p.t. – 3’s.t. Angoli: 1-7



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Isola