David Sassarini, allenatore della (Real) SPAL 2012/2013 in serie D, prosegue la sua carriera in Turchia, al Fatih Karagumruk. L’allenatore spezzino cambia però ruolo: farà parte dello staff tecnico del 31enne Francesco Farioli, al quale è stata affidata la guida della squadra che comprende anche gli ex biancazzurri Viviano, Zukanovic e Castro.

[una delle foto diffuse dall’ufficio stampa del Fatih Karagumruk]
Il Fatih Karagumruk ha deciso di cambiare guida tecnica dopo la vittoria per 3-0 sul Kayserispor, peraltro ispirata dal già citato Castro con un gol e un assist. Quando mancano esattamente dieci partite al termine della stagione la squadra occupa l’ottava posizione nella Super Lig turca, a undici punti di distanza dal primo posto utile per una qualificazione alle coppe europee. Nonostante si tratti di una neopromossa, la squadra espressione del quartiere Fatih di Istanbul ha solide ambizioni, alimentate dal facoltoso presidente Suleyman Hurma. Per la stagione del ritorno in massima serie ha messo sotto contratto un manipolo di calciatori passati per l’Italia: oltre a Viviano, Zukanovic e Castro ci sono anche gli ex milanisti Bertolacci, Biglia e Borini, ma anche Balkovec (Spezia, Hellas Verona) e Jorquera (Genoa).

Il 49enne Sassarini assisterà il più giovane Farioli, alla prima esperienza da responsabile tecnico di una prima squadra. Nel suo curriculum infatti ci sono soprattutto esperienze da preparatore dei portieri (Rosignano, Fortis Juventus, Lucchese, Benevento, Sassuolo) e una da vice all’Alanyaspor, sempre in Turchia.

[un’altra immagine a cura dell’ufficio stampa del Fatih Karagumruk]
Sassarini era reduce da una breve esperienza al Città di Varese (serie D, girone A), conclusa con un esonero dopo appena sei partite di campionato. In tempi recenti aveva guidato il Gozzano (serie D), Udinese Primavera (Primavera 1), Virtus Entella Primavera (Primavera 2) e Vis Pesaro (serie D). Nella disgraziata stagione 2012/2013, quella della ripartenza della (Real) SPAL in serie D, chiuse settimo in classifica con un bilancio di 15 vittorie, 11 pareggi e 8 sconfitte. Nel contesto di una società disorganizzata e squattrinata, contribuì non solo al reclutamento di parte della rosa (assieme all’allora presidente e de facto ds Ranzani), ma anche a mantenerla competitiva per buona parte del campionato.

Di recente ha anche pubblicato un libro intitolato “Dominare il gioco – Principi, metodo e organizzazione” (edizioni Correre), che è parte di una collana a cura de I tattici del Nuovo Calcio. La prefazione del volume è stata scritta da Roberto De Zerbi, non a caso il mentore del nuovo allenatore del Fatih Karagumruk.



Leaderboard Derby 2019
Grafema