La promozione in serie B del 2016 ha rappresentato il primo grande risultato sportivo della gestione Colombarini-Mattioli. La festa del 23 aprile a Ferrara, dopo l’1-1 con l’Arezzo, rimane tra i ricordi più belli di una tifoseria che poco più di un anno dopo si sarebbe ritrovata a vivere una specie di sogno a occhi aperti. A cinque anni di distanza da quei momenti sono accadute tante cose e vale la pena fare il punto sui percorsi di carriera poi intrapresi da quel gruppo assai variegato a disposizione di Leonardo Semplici.

PORTIERI

Paolo Branduani (1989) oggi è al Catanzaro (serie C). Lasciò la SPAL a gennaio 2017 per trasferirsi al Teramo (C) e da allora ha vestito le maglie di Juve Stabia (C), – con la quale ha conquistato un’altra promozione in serie B – ed Empoli (B).

Nikita Contini Baranovskyy (1996) è il terzo portiere del Napoli, in serie A. Ha un contratto fino a giugno 2025, a testimonianza della fiducia del club campano nei suoi confronti. Negli ultimi cinque anni ha giocato in prestito con Carrarese (C), Taranto (C), Pontedera (C), Siena (C) e Virtus Entella (B).

Di Alessandrio Macario (1997) e Andrea Seveso (1997) si sono un po’ perse le tracce. L’ultima esperienza di un certo rilievo di Seveso è la militanza nel Seregno (serie D) nella stagione 2019/2020. Ha giocato anche con Caravaggio (D), Levico Terme (D), Pavia (D) e Saronno (Promozione). Demba Thiam (1998), convocato in una singola occasione, è tutt’ora alla SPAL dopo le esperienze in prestito con Fano e Viterbese in serie C.

DIFENSORI

Nicolas Giani (1986) ha vissuto da protagonista anche il campionato successivo per poi trasferirsi allo Spezia (B) e alla FeralpiSalò (C). Anche Tommaso Silvestri (1991) ha festeggiato la doppia promozione e poi è diventato un siciliano adottivo passando per Trapani (B) e Catania (C). Con i rossoblù è già arrivato a 102 presenze e ha un contratto fino al 2023. Marcello Cottafava (1977) si è ritirato in bellezza al termine della stagione 2015-2016 per intraprendere la carriera di allenatore. È reduce dall’esonero da parte del Torino Primavera, mentre in precedenza aveva allenato le formazioni Primavera di Sampdoria e SPAL, oltre che l’Under 17 biancazzurra. Daniele Gasparetto (1988) oggi è ai margini della rosa della Reggina (B), ma in precedenza ha giocato anche con la Ternana (B e C). Pietro Ceccaroni (1995), all’epoca in prestito dallo Spezia, è tornato alla base per giocare un paio di campionati cadetti salvo poi passare al Padova (B) e in seguito al Venezia (B).

ESTERNI

Manuel Lazzari (1993) ha continuato a macinare chilometri sulla fascia destra con la maglia della SPAL fino al 2019, quando si è trasferito alla Lazio. Andrea Beghetto (1995) oggi è al Pisa (B), ma il suo cartellino appartiene ancora al Frosinone. La sua carriera sembrava dover prendere il volo col passaggio al Genoa (A) nel gennaio 2017, ma il salto di qualità tanto atteso alla fine non s’è verificato. Luca Mora (1988) fu schierato prevalentemente sulla fascia in quell’annata, mentre in seguito è diventato un apprezzatissimo centrocampista d’inserimento, togliendosi lo sfizio di festeggiare due promozioni in serie A con SPAL e Spezia. Francesco Posocco (1996) non è riuscito a ripercorrere le orme del collega Lazzari e oggi gioca in serie D al Belluno. Le sue esperienze in serie C con Santarcangelo, Pontedera e Catanzaro non gli hanno riservato una grande abbondanza di momenti memorabili. Nella scorsa stagione era in forza alla Clodiense, sempre in serie D.

CENTROCAMPISTI

Michele Castagnetti (1989) gioca nella Cremonese in serie B. Anche lui, come l’amico Mora, ha conquistato un’ulteriore promozione in serie A con l’Empoli dopo aver festeggiato a Ferrara nel 2017. Alessandro De Vitis (1992) è al Pisa in serie B dopo un breve intermezzo a Latina. Ormai è un veterano dei nerazzurri, con 127 presenze tra cadetteria e serie C. Davide Di Quinzio (1989) ha continuato a giocare quasi esclusivamente in serie C con diverse maglie. Nello specifico quelle di Como, Pisa e Alessandria. Federico Gentile (1985) ha lasciato la SPAL nell’estate 2016 per approdare al Siena in serie C. Un’ulteriore discesa di categoria gli ha permesso di diventare un centrocampista goleador (25 gol in due anni al Como), per poi accasarsi al Foggia, squadra del quale è diventato capitano prima di un’amara separazione a causa di un attacco criminale alla sua famiglia. Al momento è in prestito al Fano (serie C, girone B).

Eros Schiavon (1983) è al Siena, in serie D. Prima di approdare in Toscana si è tolto la soddisfazione di giocare in serie A con la SPAL. Assieme a Manuel Lazzari è l’unico giocatore della storia biancazzurra ad aver collezionato una presenza in tutti e quattro i campionati professionistici esistiti in Italia nell’era moderna. Ha giocato anche per due anni con la Pro Vercelli in serie C. Mirco Spighi (1990) oggi gioca nel Folgore, una delle squadre del campionato di San Marino. Dopo aver lasciato la SPAL nel gennaio 2017 ha giocato con Teramo (C), Catanzaro (C) e Savignanese (D). Alessandro Bellemo (1995) ha trovato collocazione stabile in serie C giocando con Fano, Padova, Pro Vercelli e Como, praticamente sempre da titolare. Lorenzo Capezzani (1996) è già alla terza stagione al Tolentino (D) dopo parentesi non proprio entusiasmanti con Fano (C) e Recanatese (D). Luigi Grassi (1983) ha deciso di giocare vicino a casa, al Seravezza Pozzi (D). Ha segnato 24 gol in due stagioni e mezza. Prima di approdare al suo attuale club è tornato per un anno e mezzo al Pontedera (C). Alessandro Miotto (1998) risulta nella rosa del Vigasio (Eccellenza). Negli anni ha frequentato quasi esclusivamente la serie D con Delta Porto Tolle, Imolese e Chions.

ATTACCANTI

Marco Cellini (1981) continua a fare gol con la maglia del Prato in serie D. Archiviata la sua unica (e brillante) stagione con la SPAL è rimasto in Toscana, giocando con Livorno, Arezzo e Pistoiese. Gianmarco Zigoni (1991) è attualmente in forza al Mantova in serie C. Mise il suo mattoncino bello solido (11 gol) anche nella promozione in serie A della SPAL. Da allora è passato per Venezia (B) e Novara (C). Mattia Finotto (1992) ha fatto parte del gruppo vincente del 2017, poi è rimasto in categoria con Ternana, Cittadella, Monza e infine Pordenone. Jacopo Ferri (1995), scuola AS Roma, ha trascorso in prestito l’annata 2015/2016 alla SPAL per poi intraprendere un percorso abbastanza variegato, fatto di traslochi continui. Nel suo curriculum ci sono presenze con Messina (C), Piacenza (C), Renate (C), Acharnaikos (serie C greca!), Latina (D), Carpi (C), Agnonese (D) e infine Foligno (D).



Leaderboard Derby 2019
Grafema