Diversi indizi fanno pensare che SPAL-Cremonese del 10 maggio 2021 possa essere stata l’ultima partita da calciatore di Sergio Floccari, quantomeno con la maglia biancazzurra.

Il primo indizio sta nel rifiuto, da parte del capitano spallino, di essere intervistato a caldo da Dazn poco dopo il fischio finale. Un diniego che il bordocampista della piattaforma ha motivato così, nel corso dell’intervista a Segre:

“Notizia non così felice che ci è stata data da Sergio Floccari: dovrebbe essere stata l’ultima partita con la maglia della SPAL e da professionista. […] Floccari ci ha tenuto a stare un po’ in disparte perché è stata una giornata piuttosto complicata per lui”.

Da parte sua Segre non ha fatto alcunché per smentire questa circostanza:

“Ho legato tantissimo con Sergio ed è veramente una persona e un professionista esemplare per tutti. Lo ringrazio perché ci ha trasmesso tanto. Spero di incontrarlo di nuovo presto nel mondo del calcio perché è veramente un giocatore e un uomo incredibile”.

Dalla stessa SPAL non sono giunte né conferme né smentite. È stato invece sottolineato, a livello informale, che la situazione di Floccari verrà verosimilmente chiarita nei prossimi giorni.

Nel caso, l’esperienza di Floccari si chiuderebbe dopo quattro anni e mezzo fatti di 110 presenze e 17 gol, con una promozione in serie A festeggiata nel primo semestre. Il prossimo 12 novembre l’attaccante calabrese, ormai emiliano d’adozione, compirà 40 anni. Nella conferenza stampa postpartita mister Rastelli ha speso parole d’elogio per il capitano, raccomandando alla società di trattenerlo anche per il suo percorso futuro fuori dal campo.