Il secondo impegno stagionale della SPAL Primavera ha detto che la squadra di mister Piccareta rimane imbattuta. Sul campo di Copparo, sotto gli occhi dell’intero stato maggiore societario (Tacopina / Tarantino / Zamuner / Clotet) i biancazzurri hanno impattato 0-0 contro un coriaceo Hellas Verona.

Non è stata una partita spettacolare, condizionata anche da un manto erboso non proprio in perfette condizioni. D’Andrea da una parte e la coppia Bragantini-Flakus dall’altra hanno firmato le azioni più pericolose delle due squadre. Nel primo caso ci ha pensato il palo a negare il gol della SPAL, nei secondi un paio di ottimi interventi del portiere spallino Rigon.

Il prossimo turno vedrà la SPAL fare visita all’Empoli campione d’Italia in carica. Nella scorsa stagione furono proprio i toscani, con una vittoria all’ultima giornata, a escludere dai playoff la squadra allenata allora da Giuseppe Scurto. Appuntamento sabato 18 alle ore 15.

Nel post partita l’allenatore Fabrizio Piccareta ha commentato così la prestazione dei suoi ragazzi: “Abbiamo strappato un punto ad un’ottima squadra. Sapevamo che si sarebbe dimostrata una squadra organizzata e con delle ottime individualità. Alla fine la partita è stata molto equilibrata. Dal punto di vista del gioco ci sono stati dei passi avanti rispetto alla precedente partita con la Sampdoria. Nonostante i tre punti non avevamo giocato in maniera costante. Oggi invece c’è stata una continua ricerca del possesso palla, specialmente nella loro metà campo. Nella parte di finalizzazione bisognava essere più precisi, facendo scelte più coerenti e meno individualistiche. Il Verona, nonostante abbia fatto una buona partita, non ci ha mai creato delle situazioni veramente pericolose come anche noi non ne abbiamo create a loro. Due partite senza subire gol sono un bel risultato che significa che la squadra è in salute e sta lavorando bene. Nel lungo periodo avere una difesa solida, pur non essendo una squadra difensiva, è un valore aggiunto”.

Sono soddisfatto della rosa e non ho richieste da fare alla squadra, penso solo ad allenare i giovani che mi vengono assegnati. Mi è capitato per questa partita di avere a disposizione Peda che è stato più volte in prima squadra e, avendone l’occasione, l’ho schierato senza che avesse mai lavorato con i suoi compagni della Primavera. Non è stato semplice né per lui conoscere il nostro modo di giocare, né per la squadra gestire una la sua presenza che era, appunto, una novità. De Milato e Fahad sono giocatori che nel corso del campionato saranno sicuramente un valore aggiunto e lavoriamo per un loro miglioramento“.

SPAL-Hellas Verona 0-0

SPAL (433): Rigon; Peda (dal 15’s.t. Csinger), Saio, Nador; Borsoi; Sperti (dal 15’s.t. Fahad), Roda, Simonetta (dal 31’ s.t. Pavlides); D’Andrea, Pinotti (dal 26’s.t. Bancheri), Orfei (dal 26’s.t. Fiori). A disp. Magri, Bugaj, Campagna, Gineitis, Forapani, De Milato, Saiani. All. Piccareta.

HELLAS VERONA (4231): Boseggia; Bernardi, Coppola, Terracciano; Squarzoni, Schirone, Bragantini, Pierobon (dal 20′ s.t Turra), Florio (dal 20′ s.t.Cazzadori); Flakus Boslj (dal 36′ s.t.Caia). A disp. Toniolo, Patuzzo, Ebengue, Redondi, Diaby, Grassi, Minnocci, Coliastra, Dentale. All. Corrent.

Arbitro: Turrini di Firenze (Riccardi-Voytyuk)
Ammoniti: Squarzoni (H), D’Andrea (S), Calabrese (H), Roda (S), Nador (S).
Angoli: 1-5
Recuperi: 1 p.t., 5′ s.t.
Note: campo in buone condizioni.

Azioni salienti primo tempo:

10′ La prima occasione del match è per gli ospiti con Flakus che prova a sorprendere Rigon dalla destra ma non riesce a centrare la porta.
17′ Sperti serve una palla in diagonale per Orfei che calcia in direzione Boseggia ma non riesce a concretizzare.
18′ Bragantini si trova in area e in un’azione confusa fa partire un tiro che termina fuori.
45’+1′ Pinotti prova a centrare la porta da fuori area con il destro, ma Boseggia non si fa trovare impreparato.
45’1 Azione dell’Hellas in fotocopia, con Bragantini che trova le mani di Rigon.

Azioni salienti secondo tempo:

48′ Flakus prova la conclusione dal limite dell’area ma il portiere spallino respinge prontamente.
52′ Brivido per l’Hellas con un’occasione personale di D’Andrea che coglie il palo dopo un’ottima azione personale.
57′ Grande occasione per gli ospiti: su un lancio proveniente da metà campo Flakus riesce ad agganciare il pallone, ma anche questa volta Rigon, con una grande parata, nega il gol all’Hellas.
83′ Ci riprovano i biancazzurri con Fiori che conclude centralmente da fuori area. Tutto facile per Boseggia.
86′ Anche i veneti tentano la conclusione con il solito Bragantini, ma la palla termina lontana dai pali.
89′ Hellas vicino al vantaggio con Squarzoni che calcia verso Rigon. Parata in due tempi del portiere.

 

foto: Roberto Manderioli



Elite Division – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
Dimedia – leaderboard
CFI – leaderboard