Dopo il bel successo casalingo ai danni del Vicenza (3-2) la SPAL va a fare visita alla Ternana, che come ci racconta Mattia Emili collega di Calciofere.it, è in netta ripresa e sembra essersi lasciata alla spalle i problemi che ne hanno caratterizzato l’inizio di campionato.

L’INIZIO – “L’avvio di campionato per la Ternana è stato molto difficile. Prima di tutto per il calendario proibitivo, visto che nelle prime cinque giornate, da neopromossa, ha dovuto affrontare tutte squadre con ambizioni di alta classifica. In secondo luogo per i tanti giocatori cambiati rispetto alla scorsa stagione. Inoltre, come affermato più volte da mister Lucarelli, la squadra ha lavorato pesantemente in preparazione ed era lecito aspettarsi un gruppo poco brillante ai nastri di partenza. Ma il pareggio di Monza e soprattutto la netta vittoria contro il Parma hanno riportato entusiasmo sia tra la tifoseria che nel gruppo”.

IL CALCIOMERCATO – Sulla carta è stata un’ottima sessione di calciomercato: sono stati fatti acquisti mirati, sia di grande qualità che di esperienza per la categoria. Di nomi ce ne sono diversi: Donnarumma, Martella, Sorensen, Pettinari, Ghiringhelli. Peccato solo che alcuni non siano arrivati in grande condizione, altri invece non si sono ancora integrati al meglio negli schemi di Lucarelli”.
LA TERNANA – Nello scorso campionato di serie C, che è stato dominato, ha espresso un gioco offensivo, spregiudicato e aggressivo, basato soprattutto sull’intensità. In queste prime giornate l’idea di Lucarelli di riproporre lo stesso modus operandi si è scontrata contro la maggiore bravura degli avversari e la condizione fisica non ottimale dei calciatori che allena. Ma nel secondo tempo a Monza prima e mercoledì scorso al Liberati con il Parma poi si è rivista per lunghi tratti la squadra famelica e spietata della passata stagione”.
GLI OBIETTIVI – L’intento è quello ci centrare la salvezza. É fondamentale mantenere la categoria perché nonostante la buona campagna acquisti c’è da costruire un progetto a lungo termine, con il fine ultimo di centrare risultati più importanti in futuro. Ma è più facile a dirsi che a farsi: il livello della serie B si è alzato tantissimo e quasi tutte le squadre hanno investito molto per rinforzarsi. Il presidente Bandecchi però dal canto suo dice sempre di essere ‘silenziosamente ambizioso'”.
L’UNDICI ANTI-SPAL – Non è compito facile individuare gli undici che andranno a comporre la probabile formazione. Lucarelli è solito cambiare molti giocatori tra una partita e l’altra. Ad esempio col Parma ha proposto un inedito 4-3-3, modulo che potrebbe riproporre, al netto di qualche cambiamento dettato da motivi di turnover,  anche domenica contro la SPAL“.
PROBABILE FORMAZIONE (433): Iannarilli; Defendi, Boben, Sorensen, Martella; Palumbo, Proietti, Agazzi; Partipilo, Donnarumma, Falletti.
In dubbio: Celli.
Infortunati: Capanni, Salim Diakitè.
Squalificati: nessuno.
I movimenti di mercato:
  • In entrata: Palumbo (C, Sampdoria), Ghiringhelli (D, Cittadella), Agazzi (C, Vicenza), Mazzocchi (A, Atalanta), Pettinari (A, Lecce), Capone (A, Atalanta), Capanni (A, Milan), Diakite (D, Teramo), Donnarumma (A, Brescia), Rovaglia (A, ChievoVerona), Martella (D, Brescia);
  • In uscita: Mammarella (D, ritiro), Ferrante (A, Foggia), Frascatore (D, Pescara), Damian (C, Messina).

I precedenti in Serie B:

  • 13/05/2017: Ternana – SPAL 2-1 (Antenucci, Pettinari, Pettinari).
  • 24/12/2016: SPAL – Ternana 4-0 (Zigoni, Zigoni, Beghetto, Zigoni)


foto: ufficio stampa Ternana Calcio