Al Paolo Mazza la Primavera riscatta parzialmente la figuraccia di Empoli, pareggiando 1-1 col Cagliari dopo essere finita in svantaggio. Dopo un primo tempo in cui i biancazzurri erano sembrati superiori all’avversario, almeno nel conto delle occasioni create, i sardi sono riusciti a passare in vantaggio in avvio di ripresa grazie a una rete del proprio centravanti Yanken Yanken, che ha sfruttato un brutto errore di Sperti. Dopo il gol l’uomo più pericoloso della SPAL si è dimostrato il terzino Csinger, che è andato vicino alla rete del pareggio in più occasioni, ma senza fortuna. Il punto del pareggio lo ha quindi  firmato lo stesso Sperti, che a cinque minuti dalla fine ha indovinato la porta con un tiro dal limite, cancellando così il suo errore precedente.

Mister Fabrizio Piccareta ha commentato così la prestazione dei suoi ragazzi: “Oggi il nostro obiettivo era cercare di cancellare la pesante battuta d’arresto di Empoli, che nei numeri poteva far pensare a un tracollo, e siamo riusciti a dimostrare che si è trattato di un incidente di percorso. Ho visto la mia squadra fare il calcio che mi piace e sono molto soddisfatto. Alla vigilia avevo chiesto alla squadra di ritrovare la nostra identità e il nostro modo di interpretare la partita, mettendoci agonismo, cosa che abbiamo fatto. Una squadra secondo me non deve cambiare mentalità o modo di giocare a seconda del risultato né tantomeno essere influenzata da un episodio negativo di gioco. Proprio mantenendo queste due cose intatte possiamo migliorare e raggiungere un livello in cui possiamo ambire anche a fare risultati importanti in futuro. Tornando alla partita, siamo rammaricati perché a livello di intensità e di occasioni da gol potevamo portare a casa i tre punti ma è altrettanto vero che, visto lo svantaggio, i fantasmi di Empoli potevano riemergere nella testa dei ragazzi, che invece sono stati bravi a reagire. Oggi ho visto nei ragazzi la voglia e il coraggio di invadere la metà campo avversaria, cosa che ha portato anche a un maggior equilibrio difensivo. Loro hanno creato poche occasioni e trovato il goal per un disimpegno di un nostro giocatore, che poi si è riscattato. Se avessimo perso per un suo errore gli sarebbe pesato tanto”.

La Primavera tornerà in campo sabato 16 ottobre (ore 13) dopo la sosta delle nazionali. Ad attenderli un Bologna che ancora non sembra aver ingranato la marcia giusta, con appena un punto fatto in tre partite.

LINK: La situazione nel campionato Primavera 1 dopo quattro giornate

SPAL-Cagliari 1-1 (p.t. 0-0)

SPAL (4-3-3): Rigon; Csinger, Saio, Nador, Borsoi; Pavlides (dal 33′ s.t. Fahad), Simonetta (dal 33′ s.t. Gineitis), Roda (dal 14′ p.t. Sperti); Orfei, Biancheri (dal 33′ s.t. Pinotti), Campagna (dal 14′ s.t. D’Andrea). A disposizione: Pezzolato, Magri, Forapani, De Milato, Fiori, Saiani, Wilke Braams. All. Piccareta.

Cagliari (4-3-3): D’Aniello; Zallu, Palomba, Iovu, Astrand; Kourfalidis (dal 27′ s.t. Schirru), Conti, Del Pupo (dal 27′ s.t. Cavuoti); Tramoni (dal 43′ s.t. Obert), Yanken Yanken (dal 33′ s.t. Vinciguerra), Pulina (dal 33′ s.t. Masala). A disposizione: Fusco, Corsini, Pintus, Sulis, Secci. All. Agostini.

Arbitro: sig. Marini di Trieste (Ass.ti. Sringini e Catani)
Marcatori: 13′ s.t. Yanken Yanken (C), 40′ s.t. Sperti (S).
Ammoniti: Conti (C), Kourfalidis (C), Del Pupo (C).
Note: mattina coperta; angoli: 12-5; recuperi: 2′ p.t., 3′ s.t.

Azioni salienti primo tempo:
5′ SPAL subito pericolosa con un tiro-cross dalla destra di Pavlides che Campagna, a due metri dalla porta, non riesce a toccare.
6′ Risponde il Cagliari: Pulina dal limite lascia partire un tiro che colpisce violentemente il palo.
18′ Altra azione personale sulla sinistra di Pulina che dalla stessa mattonella di prima non inquadra di poco lo specchio con un tiro a giro.
20′ Rischia un clamoroso autogol il Cagliari! Pavlides batte una punizione verso il centro dell’area e Kourfalidis, nel tentativo di allontanare, la spizza di testa all’indietro, colpendo il suo stesso palo.
28’Campagna entra in area dalla sinistra e di tacco serve Orfei che calcia sotto la traversa: D’Aniello risponde con una notevole parata.
44′ Decisivo intervento in scivolata di Saio, che ferma un pericoloso contropiede di Yanken Yanken.
45′ Punizione a due per la SPAL con Campagna che pesca Csinger in acrobazia nell’area piccola: palla fuori.

Azioni salienti secondo tempo:
5′ Bell’azione di contropiede del Cagliari con Tramoni che indovina il passaggio per Pulina il cui tiro tuttavia si spegne sul fondo.
10′ Ancora Cagliari in avanti: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Kourfalidis centra lo specchio ma Rigon si distende e mette nuovamente in corner.
13′ Cagliari in vantaggio! Tramoni scippa una palla sanguinosa a Sperti al limite dell’area e poi serve Yanken Yanken che, all’altezza del dischetto, la scaglia alle spalle di Rigon.
25′ Su calcio d’angolo Csinger svetta di testa sulla retroguardia sarda ma la palla termina alta di poco.
31′ Di nuovo Csinger a fare il centravanti: cross dalla sinistra di D’Andrea e il terzino destro in sforbiciata sul secondo palo non trova la porta.
32′ SPAL ancora pericolosa sull’asse D’Andrea-Csinger, con un nuovo cross a centro area del numero 10 girato dall’ungherese tra le braccia di D’Aniello.
40′ Pareggio SPAL! L’ex Chievo Sperti raccoglie al limite dell’area un passaggio orizzontale di Orfei e lascia partire un tiro che trafigge D’Aniello!
46′ Ultima occasione della partita con Sperti che su punizione scavalca la barriera ma trova i guantoni di D’Aniello a negargli la doppietta personale e i tre punti.



Dinamica Media – leaderboard
Dimedia – leaderboard
Elite Division – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard