La seconda settimana di impegni internazionali (5-12 ottobre) della stagione vedrà Lorenzo Colombo (2002) e Salvatore Esposito (2000) nel gruppo della nazionale italiana Under 21. La selezione guidata da Paolo Nicolato affronterà Bosnia Herzegovina (venerdì 8, ore 17.30) e Svezia (martedì 12, ore 17.30) nell’ambito delle qualificazione al campionato europeo 2023.

Per Colombo, finora autore di 4 gol in serie B, ci sono significative possibilità di partire dal primo minuto come accaduto nei due precedenti impegni di settembre. Un suo gol contro il Montenegro è stato decisivo per conseguire i tre punti nel match contro il Montenegro. A contendergli il posto da centravanti nel 433 del ct Nicolato saranno Lorenzo Lucca (Pisa, attuale capocannoniere della serie B con 6 gol), Roberto Piccoli (Atalanta), Samuele Mulattieri (Crotone) e l’ex biancazzurro Sebastiano Esposito (Basilea), peraltro coetaneo dello stesso Colombo. L’attaccante di proprietà dell’Inter con 4 gol e 5 assist nelle prime 14 apparizioni stagionali.

Sarà anche interessante vedere quanto spazio riuscirà a ritagliarsi Salvatore Esposito, che rientra nel giro delle convocazioni di Nicolato proprio in contemporanea al più giovane fratello. L’ultima volta era accaduto nel settembre 2020, quando i due erano compagni di squadra nella SPAL. Il titolare nel ruolo di mediano davanti alla difesa al momento è Sandro Tonali (2000), che peraltro è anche capitano degli azzurrini.

L’Under 21, come accade ormai da un po’, si conferma ricca di giocatori che sono in forza alle squadre di serie B. Sono ben 14 su 27 i calciatori impegnati nell’attuale edizione del campionato cadetto, ma solo tre (Pizzignacco del Vicenza, Lucca del Pisa e appunto Esposito della SPAL) sono di proprietà di società della serie B.