È il capitano Francesco Vicari a prendere la parola a nome della squadra al termine di SPAL-Como 1-1.

“Prima di iniziare vorrei dire che mi prendo tutte le responsabilità di questo momento. Dico questa cosa perché i ragazzi stanno lavorando bene, danno l’anima ogni giorno, quindi è giusto che sia io farlo per cercare di non mettere troppa pressione su di loro che stanno dando il massimo, ricordandoci sempre che il nostro obiettivo è salvarsi il prima possibile”

“Per quanto riguarda la partita dopo aver preso gol dopo un minuto e mezzo non era facile reagire, ma anche questa volta lo abbiamo fatto da squadra, sapendo soffrire e anche con un po’ di fortuna in alcuni episodi, come sui pali colpiti dal Como. Nel secondo tempo, però, abbiamo fatto tanti tiri e questo non era scontato. Sicuramente dobbiamo migliorare su diversi aspetti, come la lucidità nella finalizzazione e il cercare di prendere meno reti, tra gol stupidi ed episodi sfortunati”.

“Non ci manca molto per tornare alla vittoria. Stiamo lavorando bene, siamo tutti a disposizione del mister per un lavoro che guarda anche al futuro. Ci manca quel pizzico di fortuna perché poi quando le cose girano bene è tutto più facile”.