Il percorso della SPAL Primavera va avanti tra alti e bassi. Dopo la vittoria di Pescara è arrivata una sconfitta interna a opera del Torino, una delle squadre più in forma del campionato. I granata hanno allungato a quattro la loro striscia di partite positive, staccando proprio la SPAL di tre punti in classifica.

Nel primo tempo i ragazzi di Piccareta son parsi più nervosi del solito, con le poche occasioni avute che sono state più frutto della rabbia che della ragione, mentre il Torino è stato bravo a trovare il gol in due situazioni da palla inattiva su cui la SPAL ha evidentemente qualcosa da aggiustare. Per Csinger e compagni solo qualche tentativo (spesso velleitario) da fuori area. Nel secondo tempo la SPAL è riuscita a gestire meglio il carattere in altri 45’ piuttosto densi di agonismo. La partita ha rischiato anche di incattivirsi per qualche episodio al limite. Nel finale i biancazzurri sono comunque riusciti a metter in campo fraseggi e uscite di qualità, presentandosi più convintamente davanti al portiere Milan. Degno di nota quest’ultimo in un paio di interventi fondamentali per sbarrare la porta soprattutto ad Orfei nel finale di partita.

Interpellato nel postpartita, mister Piccareta ha commentato così quanto visto sul campo del centro “G.B. Fabbri”: “Oggi ci è mancato l’approccio alla gara ed è la cosa che più mi preoccupa e dispiace. Poteva essere la partita che ci faceva fare il salto di qualità in termini di prestazioni, oltre che di classifica, e che avrebbe dato continuità al percorso. Mi prendo le responsabilità di questa sconfitta e dell’approccio sbagliato dei miei ragazzi, il risultato è lo specchio di questa mancanza soprattutto nei primi 15 minuti. Nel secondo tempo abbiamo iniziato a giocare, ma andando sotto 2-0 è naturale che subentri il nervosismo e che inizi a mancare la lucidità nelle giocate. Il Torino ha fatto il minimo indispensabile ed è andato sul doppio vantaggio senza fare troppa fatica, ma noi abbiamo perso la concentrazione nei momenti focali in cui era vietato deconcentrarsi. Ora arriva la sosta, avremo due settimane di lavoro che chiaramente non affronteremo con la serenità di un risultato positivo, ma faremo in modo di guardare avanti per preparare al meglio la prossima trasferta, che è difficile così come tutto il campionato”.

I giovani biancazzurri torneranno in campo dopo la sosta per le nazionali, domenica 21 novembre ore 13, a Lecce.

LINK: la classifica temporanea del campionato Primavera 1, via MondoPrimavera

SPAL-Torino 0-2 (pt 0-2)

SPAL (433): Rigon; Csinger, Saio, Nador, Borsoi (dal 31’ s.t. Saiani); Pavlides (dal 1’ s.t. Campagna), Simonetta (dal 1’ s.t. Roda), Sperti (dal 46’ s.t. Forapani); D’Andrea, Wilke Braams (dal 1’ s.t. Pinotti), Orfei. A disp.: Magri, Bugaj, Gineitis, De Milato, Fiori, Fahad, Abdalla. All.: Piccareta.

Torino (433): Milan; Dellavalle, Savini, Reali, Angori; Garbett, Maugeri, Di Marco (dal 43’ s.t. Lindkvist); Baeten (dal 43’ s.t. Caccavo), Akhalaia (dal 9’ s.t. Rosa), La Marca (dal 26’ s.t. Antolini). A disp.: Vismara, Fiorenza, Pagani, Gregori, Amadori, Barbieri, Giorcelli, Gheralia. All.: Coppitelli.

Arbitro: sig. Emmanuele di Pisa (ass.ti Conti e Galimberti).
RETI: 13’ p.t. Dellavalle (T), 39 p.t. Savini (T).
Ammoniti: Garbett (T), Nador (S), Rosa (T).
Note: pomeriggio autunnale e nuvoloso, campo sintetico. Angoli: 4-11. Recuperi: 0’ p.t., 4’ s.t..

Azioni salienti 1° tempo:

10’ Secondo tentativo da fuori area per la SPAL, dopo il primo di Sperti, con Simonetta che trova i guantoni di Milan dopo una bella conclusione.
13’ Vantaggio del Torino. Sul calcio d’angolo battuto dalla destra Dellavalle stacca più in alto di tutti e insacca. 1-0.
20’ Vicino al raddoppio il Torino che muove la palla da destra a sinistra: sul cross di La Marca mette la testa Akhalaia, pallone fuori di poco.
26’ Grande occasione SPAL! Punizione defilata guadagnata da Orfei, Sperti calcia in porta e sbatte sulla traversa.
31’ Ancora Sperti! Da una posizione simile alla precedente cerca il secondo palo il numero 40, stavolta trova la risposta di Milan.
32’ Insiste la SPAL, sul cross basso ribattuto dalla difesa arriva Csinger al volo, con la palla che viaggia però lontana dai pali granata.
36’ Miracolo di Rigon da calcio d’angolo! Una carambola a centro area porta all’ultimo tocco di un difensore biancazzurro verso la porta su cui deve volare il numero uno.
37’ Sempre Sperti, sempre da fuori. Stavolta il tiro trova una deviazione insidiosa che però non beffa Milan.
39’ Raddoppio del Torino. Ancora una volta da un cross partito dal mancino di Angori, stavolta su punizione, stacca Savini e trova il palo lontano. 2-0 granata.

Azioni salienti 2° tempo:

13’ D’Andrea a sinistra passa su Dellavalle e mette in mezzo col sinistro: sul tiro-cross del 10 è attento Milan.
19’ Occasione per Orfei: servito a destra accelera e calcia forte sul primo palo, para Milan.
21’ Ancora Orfei! Cross di Borsoi mancato da Csinger e da tutta la difesa granata, arriva l’ala biancazzurra che in acrobazia trova l’angolino ma anche le mani di Milan.
23’ Altra grandissimi risposta di Rigon. Azione gestita da Rosa che trova La Marca: il numero 11 impegna l’estremo difensore biancazzuro, costretto a volare ancora.
27’ Sempre pericoloso Angori, rimasto alto dopo il corner, raccoglie palla sulla fascia opposta e prova il sinistro a giro che fischia vicino al palo.
32’ Occasione Torino: Di Marco con una serpentina in area serve Rosa a rimorchio, l’attaccante granata non è però freddo e calcia a lato seppur con deviazione.
33’ La SPAL Soffre continua a soffrire le palle inattive, sul calcio d’angolo la prende sempre il Torino: Rigon evita il 3-0.
41’ Vicinissima al gol la SPAL. D’Andrea salta il suo marcatore, sinistro a incrociare sul palo lontano. Fuori di pochissimo.
45’ Doppio miracolo di Milan! Sul corner di Sperti ci prova una prima volta Orfei sul secondo palo, poi sulla ribattuta a botta sicura è ancora prodigioso il portiere degli ospiti.



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard