Nel giorno dell’attesissimo esordio di Giuseppe Rossi in maglia binacazzurra la SPAL cade per 3–2 al Mazza e vede accorciarsi il margine di vantaggio sulla zona salvezza. Quella dei ragazzi di Clotet è stata una prestazione a dir poco opaca, malgrado fossero riusciti a portarsi per due volte vantaggio. Purtroppo una serie incredibile di errori individuali hanno portato gli ospiti davanti nel punteggio all’intervallo. Nella ripresa, ad esclusione del doppio palo colpito da Celia e Capradossi, la pressione spallina è stata, invece, sostanzialmente sterile. La SPAL tornerà in campo sabato 27 novembre a Cosenza (ore 14).

Azioni salienti 1° tempo:
6’ Alessandria subito pericolosa con il diagonale potente di Lunetta, dimenticato sul secondo palo con la difesa in uscita da azione di calcio d’angolo, sul quale Seculin deve allungarsi e mettere nuovamente in angolo.
21’ VANTAGGIO DELLA SPAL! Mancosu sorprende la difesa avversaria sul centro-sinistra e, arrivato sulla linea di fondo, prima mette a sedere Di Gennaro e poi infila Pisseri di sinistro sul palo opposto.
22’ PAREGGIO DELL’ALESSANDRIA. Difesa spallina posizionata male su un lancio da centrocampo con Chiarello che a tu per tu con Seculin non sbaglia.
28’ SPAL DI NUOVO IN VANTAGGIO! Dickmann combina con con Melchiorri, entra in area, e con un diagonale potente di destro segna il 2-1.
34’ Mancosu si allarga sulla sinistra e libera Tripaldelli in area, ma la conclusione del terzino biancazzurro termina a a lato.
35’ SECONDO PAREGGIO DELL’ALESSANDRIA. Seculin respinge male sul tiro di Mustacchio e Corazza anticipa Capradossi per il 2-2.
38’ VANTAGGIO OSPITE. Mustacchio salta ancora Tripaldelli e mette in mezzo dove Arrighini è più lesto di Vicari e di destro non lascia scampo a Seculin.
45’ Tiro di Mancosu dalla distanza che finisce lontano dal palo alla sinistra di Pisseri.

Azioni salienti 2° tempo:
6’ Tiro-cross di Melchiorri che impegna Pisseri.
21’ Pierozzi ci prova da lontano, ma la palla arriva facilmente tra le braccia di Seculin.
30’ Clamoroso doppio palo per la SPAL, prima sul diagonale di Celia e poi con Capradossi sottomisura di destro.
45’ Seculin alza sopra la traversa il tiro di Milanese da fuori area.

SPAL-Alessandria 2-3 (pt 2-3)

SPAL (4312): Seculin; Dickmann (dal 31’ s.t. Peda), Vicari, Capradossi, Trippaldelli (dal 25’ s.t. Celia); Esposito (dal 25’ s.t. Rossi), Viviani, Mora (dal 12’ s.t. Crociata); Mancosu; Melchiorri, Colombo (dal 31’ s.t. Seck). A disp.: Thiam, Zuculini, Ellertsson, Coccolo, Da Riva, Heidenreich, D’Orazio. All. Clotet.

Alessandria (3421): Pisseri; Prestia, Di Gennaro, Parodi; Mustacchio, Milanese, Casarini, Lunetta (dal 20’ s.t. Pierozzi); Chiarello, Arrighini (dal 32’ s.t. Palombi); Corazza (dal 45’ s.t. Kolaj). A disp.: Crisanto, Russo, Benedetti, Beghetto, Orlando, Speranza, Pellegrini, Ghiozzi, Celesia. All.: Longo.

Arbitro: sig. Marcenaro di Genova (ass.ti: Macadoino e Trinchieri. IV uomo: Ancora. VAR: Maresca. AVAR: Rocca.)
Marcatori: 21’ p.t. Mancosu (S), 22’ p.t. Chiarello (A), 28’ p.t. Dickmann (S), 35’ p.t. Corazza (A), 38’ p.t. Arrighini (A)
Ammoniti: Lunetta (A), Di Gennaro (A), Crociata (S), Colombo (S).
Espulsi: 43’ s.t. Viviani (S) per proteste.
Note: pomeriggio mite, terreno in buone condizioni. Calci d’angolo 5-7. Recupero: 0’ pt, 4’ st.



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard