Con l’anno solare agli sgoccioli e i vari campionati in pausa invernale è il momento di tracciare alcuni bilanci e uno di questi non può che riguardare i giovani che la SPAL ha deciso di prestare altrove nel corso di questa stagione. Tra gli elementi che nella scorsa annata avevano fatto le fortune della formazione Primavera di mister Scurto solo un paio stanno riuscendo a trovare spazio adeguato.

CESARE GALEOTTI
Portiere (2002) in prestito alla Pergolettese (serie C girone A)
16 presenze, 1.440’ di gioco

La stagione da titolare del portiere di Sant’Agostino si sta sviluppando in maniera promettente, perché nel giudizio sul giocatore bisogna fare una netta distinzione tra i numeri di squadra e le prove individuali offerte fino a questo momento. Il dato di 34 gol al passivo fa della difesa della Pergolettese la seconda peggiore del girone A in serie C, ma per l’estremo difensore ci sono diverse attenuanti da chiamare in causa. Prima di tutto, 7 delle reti totali incassate sono arrivate quando i tra i pali c’era Soncin, poi scivolato in panchina. Inoltre, ben 6 gol sono arrivati tutti in una volta sola circa un mese fa, nella disastrosa trasferta contro la FeralpiSalò (6-0) in cui Galeotti ha avuto poche colpe. Tra i momenti più dell’ultimo mese va incluso anche il bizzarro gol incassato al 94′ di Pergolettese-Mantova su una conclusione ultra-velleitaria di un avversario. Nonostante questo gli otto punti in sei partite dell’ultimo periodo rappresentano un miglioramento generale e in due occasioni (contro Pro Vercelli e Renate) Galeotti è rimasto imbattuto.

[Prendere gol così non deve essere affatto divertente] 

JAKUB ISKRA
Difensore/esterno (2002) in prestito allo Slask Wroclaw (serie A polacca)
6 presenze, 244’ di gioco

Dopo oltre tre mesi appare chiaro come il suo ruolo nello Slask sia marginale, visto che dall’ultimo aggiornamento ha aggiunto appena un’apparizione per un totale di altri 20 minuti in campo. Davanti a sé ha giocatori maggiormente esperti e così per il giovane terzino rimangono solo le briciole, come lo spezzone di partita nel 2-1 sullo Stal Mielec dello scorso 27 novembre. Iskra è entrato poco dopo l’ora di gioco e ha contribuito all’assalto finale della squadra di Breslavia, che è riuscita a vincere a ridosso del triplice fischio. In generale il momento della squadra non è comunque esaltante (24 punti in 19 partite, +8 sulla zona retrocessione) e anche questo non aiuta l’ex biancazzurro a trovare spazio.

MOUSTAPHA YABRE
Difensore/esterno (2002) in prestito al Cesena (serie C, girone B)
 8 presenze, 396’ di gioco

Non è cambiato niente rispetto agli ultimi aggiornamenti relativi al giovane terzino sinistro, nato in Burkina Faso ma in possesso della cittadinanza italiana. Chi si aspettava un possibile ruolo da protagonista nella formazione cesenate, peraltro rilevata recentemente dagli americani Robert Levis e John Aiello, è rimasto deluso. L’ultima apparizione è datata 23 ottobre, quando il difensore è sceso in campo appena cinque minuti nella partita già vinta contro il Teramo. Dopo ha sempre occupato la panchina nelle successive nove gare. In pratica il ragazzo ha avuto l’opportunità di farsi vedere solo nel primo mese di campionato, senza demeritare, ma al tempo stesso senza nemmeno offrire spunti particolarmente interessanti. Sembra praticamente certo un cambio di maglia nella finestra del mercato invernale, resta solo da capire verso quale destinazione. Un ritorno alla SPAL sembra altamente improbabile date le esigenze del club biancazzurro: più facile che si individui una squadra che militi sempre in serie C, per consentirgli di acquisire ulteriore confidenza con il mondo del professionismo.

FEDERICO ZANCHETTA
Centrocampista (2002) in prestito alla Lucchese (serie C, girone B)
1 presenza, 11’ di gioco

Niente di nuovo anche per quanto riguarda l’ex punto fermo del centrocampo della Primavera 2020/2021, sempre ai margini per l’infortunio accusato ad agosto dopo una fugace apparizione in Coppa Italia contro il Legnago. La brutta lesione muscolare di secondo grado non ha ancora consentito al centrocampista di iniziare la sua stagione tra le fila dei rossoneri, che restano stabilmente in zona play off nonostante le difficoltà in fase realizzativa. Per il ritorno sul terreno di gioco non è ancora stata fissata una data, ma ci sono buone probabilità di rivedere il mediano – almeno in allenamento – con l’arrivo del nuovo anno. L’abilità di Federico nella costruzione della manovra, esibita nelle due stagioni di settore giovanile a Ferrara, potrebbe sicuramente fare comodo alla squadra toscana, protagonista di un filotto di pareggi consecutivi a reti bianche tra novembre e dicembre. Nel ruolo che teoricamente potrebbe ricoprire l’ex spallino attualmente sembra aver trovato una collocazione stabile Joseph Minala, ex di Lazio e Salernitana che, nato attaccante, è stato reinventato centrocampista dal tecnico Pagliuca nel suo 4-3-1-2.

GEORGI TUNJOV
Centrocampista (2001), in prestito alla Carrarese (serie C, girone B)
15 presenze, 789’ di gioco

Procede discretamente bene il percorso del giovane estone, diventato oramai una costante nelle rotazioni dei gialloblù che viaggiano spediti in zona playoff. Diverse partite da titolare, alcuni subentri intorno all’ora di gioco in posizione perlopiù di mezzala a centrocampo, anche se Totò Di Natale l’ha provato pure dietro le due punte. Da inizio novembre è cominciato un ottimo periodo per il calciatore e la squadra, sia in termini di risultati sia di prestazioni. Nell’ultima partita prima della sosta gli apuani hanno centrato il settimo risultato utile da un mese e mezzo a questa parte, vincendo 2-0 contro il Pontedera. Tunjov, subentrato nel finale proprio nel derby toscano, ha realizzato il suo secondo gol stagionale con una punizione all’ottantesimo che ha chiuso i conti. Oltre alla marcatura c’è stato un buon minutaggio anche in diversi pareggi senza gol, ma l’apporto e l’atteggiamento in campo del giovane ex Primavera s’è rivelato sempre propositivo. L’obiettivo ora è cercare di scalzare definitivamente la concorrenza di Figoli, altro giovane in forza agli azzurri che si sta ben comportando in questa prima parte di campionato nel ruolo di mezzala sinistra.

[Che Tunjov avesse discrete capacità balistiche s’era capito anche a Ferrara] 

Tra i giovani ragazzi della SPAL in prestito c’è anche Marco Meneghetti (2001), il portiere in forza alla Primavera di Luca Fiasconi nella stagione 2019/2020. Il ragazzo è il terzo portiere nella formazione del Gubbio (serie C, girone B) dove è arrivato l’estate scorsa, chiuso nel ruolo dal titolare Ghidotti e dall’anconetano Elisei.



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard