Il momento nero della SPAL Primavera si allunga ulteriormente con altri quattro gol al passivo sul campo del Napoli. Sono ora sei le sconfitte consecutive della squadra di mister Piccareta, battuta 4-2 dopo una partita rimasta in equilibrio per poco più di un’ora di gioco. La classifica, per forza di cose, rimane preoccupante e all’orizzonte c’è un proibitivo confronto casalingo contro la Juventus (domenica 6 febbraio, ore 12.30).

Nel primo tempo i biancazzurri vanno sotto con l’ormai consueta palla persa sulla propria trequarti: ad approfittarne è la coppia Vergara-Cioffi, con quest’ultimo che non sbaglia messo davanti a Rigon. La SPAL però reagisce e va due volte al tiro seppure senza risultato. Dall’altro lato del campo è invece il Napoli a colpire il primo legno di giornata con Vergara. Quasi allo scadere del primo tempo ci pensa però Wilke Braams a siglare l’1-1 con una conclusione tanto brutta quanto efficace a scavalcare il portiere avversario.

Nel secondo tempo, dopo un inizio a rilento, Orfei ha sui piedi il pallone del sorpasso: involato in contropiede solitario in campo aperto, l’esterno sbaglia incredibilmente a tu per tu con Idasiak calciando alto. Come successo contro l’Inter, nel momento migliore (e dopo l’occasione più grossa) della SPAL, gli avversari riprendono e chiudono l’incontro: nel giro di otto minuti il Napoli prima colpisce il secondo palo della sua partita con Spavone, poi si porta rapidamente 4-1 con i neo-entrati Ambrosino (autore di una doppietta) e Mercurio. Il 4-2 finale ancora di Wilke Braams è utile solo a legittimare la doppietta del centravanti messicano, dopo il primo gol quasi involontario.

L’atteggiamento propositivo dei ragazzi di Piccareta si è visto, e nella fase centrale dei secondi 45 minuti avrebbero forse meritato qualcosa di più, ma il black-out dal 30’ al 36’ è costato caro, così come la mancanza di cinismo nelle occasioni chiave del match.

LINK: la classifica temporanea del campionato Primavera 1, via MondoPrimavera

Napoli-SPAL 4-2 (pt 1-1)

Napoli (3421): Idasiak; Manè, Barba, Costanzo; Marchisano, Toccafondi (dal 18’ s.t. Gioielli), Spavone (dal 40’ s.t. Marranzino), Giannini; Vergara (dal 40’ s.t. Di Dona), D’Agostino (dal 29’ s.t. Mercurio); Cioffi (dal 29’ s.t. Ambrosino). A disp.: Rendina, Turi, De Luca, Acampa, Pesce, Pontillo, De Marco. All.: Frustalupi.

SPAL (433): Rigon; Saio, Csinger, Nador, Yabre; Forapani (dal 35’ s.t. Simonetta), Mihai, Sperti (dal 24’ s.t. Puletto); Orfei, Wilke Braams, Noireau Dauriat (dal 35’ s.t. Chillemi). A disp.: Pezzolato, Magri, Borsoi, Martini, Fiori, Valdesi, Roda, Abdalla. All.: Piccareta.

Arbitro: sig. Calzavara di Asti (ass.ti Bonomo e D’Ascanio)
RETI: 15’ p.t. Cioffi (N), 43’ p.t. Wilke Braams (S), 30’ s.t. Ambrosino (N), 33’ s.t. Ambrosino (N), 36’ s.t. Mercurio (N), 45’ s.t. Wilke Braams (S).
Ammoniti: Mihai (S), Toccafondi (N), Sperti (S), Orfei (S).
Note: giornata soleggiata, campo in buone condizioni. Angoli: 2-9. Recuperi: 2‘ p.t., 4‘ s.t..

Azioni salienti 1° tempo:

2’ Prima occasione Napoli. Grande risposta di Rigon sullo stacco aereo di Marchisano, trovato dal corner di Toccafondi.
12’ Risposta della SPAL, dieci minuti dopo, ancora di testa. Recupero palla alto dei biancazzurri con il pallone che si impenna: si avventa Wilke Braams, bravo a dare forza e impegnare Idasiak, che mette in angolo.
15’ Vantaggio Napoli. Perde palla Sperti sulla propria trequarti, Vergara trova subito Cioffi in profondità con un pallonetto: il numero undici incrocia e non sbaglia a tu per tu con Rigon. 1-0.
20’ Buona uscita della SPAL che porta Sperti alla conclusione: strozza troppo il centrocampista biancazzurro, in una occasione che andava sfruttata sicuramente meglio.
22’ Prova a reagire la SPAL: è Mihai stavolta a mettersi in proprio ed incrociare con il mancino dal limite, fuori non di molto.
24’ Incredibile occasione Napoli! Incursione di Vergara dalla destra, cross di esterno per l’accorrente Giannini che con il piattone incrocia ma trova il palo interno.
25’ Occasione SPAL. Errore di Costanzo che perde palla in uscita, Sperti vince il rimpallo e si inserisce trovandosi a tu per tu con Idasiak: il centrocampista spallino però non riesce a concludere, trovando solo il calcio d’angolo per i suoi.
27’ Ancora Napoli. Velocissimo D’Agostino ad arrivare sulla palla lunga a scavalcare la difesa: il tiro di prima intenzione esce di pochissimo a lato.
41’ Bella punizione dal limite di Cioffi che gira bassa e angolatissima: fuori di un niente alla sinistra di Rigon.
43’ PAREGGIO DELLA SPAL! Tutto nasce dalla velocità di Orfei che si accentra da destra e serve Sperti che prova il tiro: ribattuto, ci prova ancora Orfei colpendo male, poi Wilke che, calciando altrettanto male, trova comunque un gol sporco e importantissimo. 1-1.

Azioni salienti 2° tempo:

18’ Cross di Cioffi da calcio di punizione: tocca di testa Marchisano, con il pallone che prende una traiettoria imprevista ma si spegne sopra la traversa.
21’ Che occasione per la SPAL! Contropiede fulmineo da azione d’attacco del Napoli: si invola Orfei velocissimo in campo aperto presentandosi tutto solo davanti a Idasiak, ma spara incredibilmente alto. Grandissima opportunità per il vantaggio gettata via.
26’ Continua a provarci la SPAL. Apertura di Puletto che trova Orfei in area: tiro al volo ribattuto da Costanzo, calcio d’angolo.
28’ Altro palo del Napoli! Si aggiusta palla Spavone al limite dell’area, servito da Cioffi, e centra in pieno il legno con il destro a Rigon battuto.
30’ Torna avanti il Napoli. Cross pennellato di Giannini dalla sinistra, Ambrosino appena entrato si libera e stacca sul secondo palo, perso in marcatura da Nador. 2-1.
33’ Cala il tris il Napoli. Ancora Ambrosino, che trova la doppietta servito da Vergara in un quattro contro quattro. In campo da meno di cinque minuti, ha spaccato la partita il numero dieci azzurro.
36’ 4-1 Napoli. Chiude definitivamente la partita la squadra di casa con Mercurio, un altro ingresso dalla panchina, che arriva a rimorchio e piazza il destro sul palo lontano.
43’ Ci prova di nervi la SPAL: cross per Wilke Braams, para Idasiak il tiro centrale del messicano.
45’ Con l’orgoglio rimasto la SPAL: pallone che arriva a Wilke dopo un rimpallo sulla trequarti azzurra, il centravanti è freddo davanti a Idasiak e accorcia le distanze. 4-2.



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
CFI – leaderboard
MEIS – leaderboard