A Verona la SPAL porta a casa il secondo pareggio consecutivo in trasferta dopo quello di Genova, senza riuscire così a muovere più di tanto una classifica che rimane preoccupante. L’1-1 finale è tutto sommato giusto per quanto visto all’antistadio “Tavellin”, a due passi dal “Bentegodi”. I biancazzurri di Mandelli hanno incassato un gol decisamente evitabile nel primo tempo, ma nel secondo hanno dimostrato carattere, trovando il pari con Orfei (terzo gol stagionale) e mettendo in seria difficoltà gli avversari fino al fischio finale. Da segnalare le buone prove anche di Noireau-Dauriat e del subentrante Boccia (2004), autore dell’assist per la rete di Orfei.

Questo il commento di Paolo Mandelli a margine della partita: “Mi è piaciuta la reazione della squadra perché raddrizzare un risultato in questa situazione non è facile. I ragazzi sono rimasti sereni e già nel primo tempo avevano creato qualche situazione pericolosa. Nella ripresa ho visto la voglia di pareggiare e poi di vincere una volta segnato. Chiaro che dobbiamo crescere a livello di gioco, di fluidità e di trame. Possiamo e dobbiamo fare meglio. Il risultato di oggi va bene, ma una vittoria darebbe uno slancio diverso. Ci siamo andati vicini anche a Genova e fare tre punti sarebbe stato di grande aiuto. Dovremo trovare slancio da altre cose. L’importante è mantenere la mentalità che stiamo dimostrando e la voglia di fare delle buone prestazioni. Credo che ora sia poco utile guardare la classifica: ci dobbiamo concentrare sui miglioramenti e poi i risultati diventeranno conseguenza dei progressi che faremo. Questo gruppo ha un potenziale maggiore di quello che ha effettivamente espresso, soprattutto in attacco. Possiamo fare molti più gol e dobbiamo trovare il modo per mettere i ragazzi a loro agio perché si possano esprimere al meglio e portare a casa qualche soddisfazione“.

Il prossimo impegno sarà casalingo e si disputerà domenica 20 febbraio alle ore 12.30 contro l’Empoli, reduce da una sorprendente sconfitta contro il Pescara ultimo in classifica.

LINK: la classifica temporanea del campionato Primavera 1, via MondoPrimavera

Hellas Verona-SPAL 1-1 (p.t. 1-0)

Hellas Verona (4-4-2): Kivila, Grassi, Calabrese, Ghilardi, Terracciano; Bragantini (dal 43′ s.t. Redondi), Sulemana, Pierobon (dal 43′ s.t. Verzini), Turra (dal 38′ s.t. Joselito); Flakus Bosilj (dal 15′ s.t. Florio), Yeboah. A disp.: Boseggia, Patuzzo, Ebengue’, Diaby, Patanè, Cisse, Anwar, Cazzadori. All.: Corrent.

SPAL (3-4-3): Rigon; Csinger, Breit (dal 21′ s.t. Nador), Saio; Forapani, Martini, Mihai (dal 47 s.t. Meneghini), Borsoi; Noireau-Dauriat (dal 21′ s.t. Boccia), Orfei (dal 38′ s.t. Fiori), Wilke Braams (dal 38′ s.t. Traorè). A disp.: Magri, Bugaj, Simonetta, Yabre. All.: Mandelli.

Arbitro: sig. Caldera di Como (ass.ti Romano e Picciche’)
Marcatori: 40′ p.t. Flakus Bosilj (H); 29′ s.t. Orfei (S)
Ammoniti: Wilke Braams (S), Noireau-Dauriat (S), Saio (S)
Note: giornata soleggiata, campo in buone condizioni. Angoli: 0-3; Recuperi: 1′ p.t., 4′ s.t.

Azioni salienti primo tempo:
6′ La prima occasione del match è per l’Hellas Verona che va vicinissimo al vantaggio. Grassi crossa per Yeboah che, piuttosto smarcato in area, colpisce di testa ma riesce a trovare solo la traversa.
10′ Risponde la SPAL con Noireau-Dauriat che serve Borsoi in corsa. La conclusione però è poco potente e preciso quindi Kivila arriva facilmente.
12′ I biancazzurri prendono fiducia e ci prova nuovamente Noireau-Dauriat con un tiro diagonale in area che non trova lo specchio.
20′ La SPAL continua a pressare con Orfei che serve Forapani. Sulemana ostacola l’esterno biancazzurro che cerca la porta, ma la sfera termina alta sopra la traversa.
24′ I padroni di casa si fanno pericolosi con Turra che mette in area una palla interessante. Il primo ad arrivarci è Yeboah che, in spaccata, non riesce ad essere decisivo davanti a Rigon.
36′ I tentativi degli ospiti non si fermano e ci pensa il solito Noireau-Dauriat a servire il suo compagno Wilke Braams. Il messicano non riesce ad arrivare in tempo sulla palla e la porta di Kivila rimane ancora inviolata.
40′ GOL DELL’HELLAS VERONA. Grazie al suggerimento di Terracciano che mette in mezzo all’area una palla insidiosa, Flakus Bosilj non si fa trovare impreparato e la mette di prima alle spalle di Rigon. Dormienti i centrali biancazzurri.

Azioni salienti secondo tempo:

11′ Saio batte un calcio di punizione per i biancazzurri che crea un po’ di incertezza a Kivila, costretto ad uscire. La conclusione termina però in calcio d’angolo.
20′ Occasione per la SPAL con Orfei che viene servito in area. L’attaccante non si riesce a regolare al meglio e apre troppo in diagonale.
29′ GOL DELLA SPAL! Grande giocata di Boccia per il sempre vivace Orfei. Con tutta la difesa veronese ferma, l’ala spallina riesce ad infilarsi con i tempi giusti e spedire il pallone sotto l’incrocio dove Kivila non può fare nulla.
34′ I ferraresi continuano a creare occasioni e lo fanno con Orfei che serve il neo-entrato Boccia. Quest’ultimo con il mancino prova a sorprendere il portiere avversario ma Kivila questa volta non si fa trovare impreparato.



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard