foto Filippo Rubin

Ad Alessandria la SPAL potrà contare sui suoi elementi di maggiore personalità ed esperienza, ossia Marco Mancosu e Federico Viviani. La notizia più importante della vigilia è senz’altro questa, visto che entrambi hanno saltato le ultime tre partite per problemi di diversa natura. Tornano tra i convocabili anche Vicari, Tripaldelli e Finotto, con Roberto Venturato che può avere più ampi margini di scelta in vista di un confronto che lui stesso ha definito di grandissima importanza.

DISPONIBILI / INDISPONIBILI – Sono fuori causa Heidenreich, Zuculini e Rossi. Il difensore ceco rischia di chiudere anticipatamente la propria stagione a causa di una lesione al collaterale mediale del ginocchio destro. Non è completamente da escludere lo scenario dell’operazione chirurgica. Zuculini è fuori per una una non meglio specifica indisposizione, mentre Rossi sta proseguendo con cautela nel recupero alla lesione al retto obliquo di sinistra dell’addome.

VIVIANI E MANCOSU – “Sono entrambi a disposizione – ha detto Venturato – e si sono allenati bene con la squadra per tutta la settimana. Non ci sono state problematiche importanti a livello atletico. La capacità aerobica è rimasta sempre buona, pur avendo i due lavorato in maniera diversa. Potranno essere della partita“.

SCONTRO DIRETTO – “Sicuramente è una partita molto importante e la classifica lo certifica questo tipo di situazione. A sette giornate dalla fine i punti si fanno pesanti per tutti e quindi sarà una partita da giocare con grande attenzione, rispetto e umiltà. Scenderemo in campo contro avversari che vorranno giocarsi tutto e dovremo avere anche noi lo stesso atteggiamento“.

ATTEGGIAMENTO – “Per me è sempre importante mantenere l’identità e un certo modo di giocare, su questo siamo abbastanza cresciuti pur senza fare risultati importanti e riuscire ad avere continuità. Dobbiamo ricercare e mantenere il trend delle ultime partite, almeno in termini di prestazione e fare qualcosa in più. Per il resto bisogna pensare esclusivamente alla partita di domani, quella di martedì vedremo cosa riserverà. La cosa fondamentale è essere concentrati sul prossimo impegno e giocare con grande determinazione“.

TENSIONE – “Credo che tutti abbiano consapevolezza dell’importanza della gara di domani in funzione della classifica e del campionato. Sarà una battaglia sportiva importante e il risultato determinerà molto. Per questo servirà una prestazione di alto livello e grande partecipazione da parte di tutti. La voglia di provare a vincere e giocarsi la partita è un fattore importante. Dobbiamo rimanere concentrati sul nostro piano“.

SCELTE – “Credo nel gioco di squadra in cui le individualità possono esprimersi. Abbiamo lavorato molto per far sì che ognuno sappia fare in funzione del suo ruolo e delle sue capacità, in modo da avere un gioco collettivo di un certo spessore. In questo siamo senz’altro cresciuti ma non è sufficiente, i risultati chiaramente non ci confortano. Domani giochiamo una partita che determinerà molto quello che siamo e quello che abbiamo fatto in questo periodo. Dovremo essere in grado di mettere in campo qualcosa in più, soprattutto nella capacità di crescere e fare la prestazione in ottica del risultato“.

Da Riva ogni tanto ha qualche problemino agli adduttori, ma si è allenato abbastanza bene. Vediamo come va l’ultimo allenamento. Celia è un giocatore impiegato spesso e penso ci terrà a fare bene contro la sua ex squadra, ma non ho ancora deciso se schierare lui o Tripaldelli“.

IPOTESI DI FORMAZIONE (4312): Alfonso; Dickmann, Meccariello (Vicari), Capradossi, Celia; Zanellato, Viviani, Pinato; Mancosu; Vido, Melchiorri (Colombo).



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
MEIS – leaderboard
Dimedia – leaderboard
CFI – leaderboard