Agli avversari che si sono presentati al Via del Mare quest’anno il Lecce ha sempre lasciato le briciole (1 sconfitta e 5 pareggi in diciassette incontri). Roberto Venturato ci arrivava con una difesa dimezzata dagli infortuni e una panchina corta sulla quale contare. Eppure la SPAL ha retto dignitosamente per più di un’ora ed è uscita sconfitta di misura. Per questo il tecnico ha voluto sottolineare i meriti della sua squadra.

PARTITA – “Abbiamo fatto una prestazione importante e il risultato ha premiato in modo esagerato il Lecce. Potevamo fare qualcosa in più in termini di risultato, se non addirittura vincere la partita. Abbiamo fatto due errori gravi, uno nel primo tempo su cui abbiamo concesso una palla-gol a Coda, e uno nel secondo tempo su cui hanno segnato il gol partita. Per il resto la prestazione è stata di spessore. Mi dispiace per i ragazzi che non abbiamo ottenuto un risultato positivo che avrebbe dato gratificazione al lavoro che facciamo e maggiore consapevolezza dei nostri mezzi”.

SECONDO TEMPO- “Il Lecce è una squadra forte con giocatori di qualità. Noi abbiamo avuto dieci minuti di difficoltà in cui abbiamo fatto fatica a tenere il pallone soprattutto nelle uscite dal basso e nella fase di costruzione. Questi sono aspetti su cui dobbiamo lavorare, ma nel complesso la prestazione è stata positiva”.

ATTEGGIAMENTO – “In questo girone di ritorno abbiamo sbagliato poche partite in termine di prestazione e raccolto meno di quanto avremmo meritato sul campo. Concretezza e finalizzazione negli ultimi 15-20 metri sono i principali aspetti che non siamo riusciti a migliorare. Mancano quattro partite: dobbiamo avere l’atteggiamento giusto e pensare che le cose ce le dobbiamo conquistare sul campo attraverso prestazioni come quelle di oggi e cercando migliorare negli ultimi metri. Non c’è altra strada, ma questa squadra ha valore e ha un’idea in testa”.

CLASSIFICA – “Ora cerchiamo di concentrarci subito sul Crotone perché poi avremo una serie di tre partite contro squadre che si giocano la serie A. Dobbiamo lavorare con voglia e crescere per finire bene questa stagione. Capradossi penso possa essere recuperabile mentre Viviani credo sia abbastanza difficile averlo a breve. Ma vedremo in settimana“.



Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
Dimedia – leaderboard
Elite Division – leaderboard
CFI – leaderboard