foto Filippo Rubin

Il campionato 2021/2022 della SPAL non rimarrà nella memoria come uno dei più memorabili della storia biancazzurra, ma ha comunque riservato momenti interessanti. Tra questi ci sono stati anche alcuni gol decisamente pregevoli e dall’alto coefficiente di difficoltà e per questo, con la stagione che sta ormai per essere mandata definitivamente in archivio, vogliamo dare uno degli ultimi sguardi indietro ed eleggere il migliore della stagione.

Tra i 46 gol segnati dalla SPAL in quest’annata sportiva ne abbiamo selezionati 12 che possono rappresentare dei validi candidati per il titolo di migliore in assoluto. Come al solito ci piace l’idea di coinvolgere la nostra comunità per decretare il vincitore col relativo podio.

 

Serve un ripassino per rinfrescare la memoria? Ecco qua:

Colombo (2-0) in SPAL-Pordenone 5-0 (2^ giornata)

Un tir’aggiro alla milanese come biglietto da visita per il pubblico del Paolo Mazza.

Viviani (3-0) in SPAL-Pordenone 5-0 (2^ giornata)

Il momento in cui Viviani ha fatto sapere d’essere tornato per davvero, con una delle sue classiche conclusioni velenose dalla distanza.

Colombo (2-2) in SPAL-Parma 2-2 (7^ giornata)

Una botta di prima intenzione, di puro istinto, sotto la Ovest. Contro un certo Gianluigi Buffon, per il 2-2 finale.

Colombo (0-1) in Ascoli-SPAL 0-1 (10^ giornata)

Il classico lampo di follia che si trasforma in capolavoro. Un saggio di sicurezza di sé e potenza, nel miglior momento personale della stagione.

Melchiorri (0-1) in Crotone-SPAL 1-2 (16^ giornata)

Pur con l’avversario addosso Melchiorri punta all’incrocio dei pali e lo trova con una conclusione potente e precisa

Rossi (0-1) in Vicenza-SPAL (24^ giornata)

Che cos’è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione” cit. Beh, qui sembra esserci tutto.

Vido (3-0) in SPAL-Ternana 5-1 (25^ giornata)

Gol che può sembrare apparentemente banale, ma non lo è affatto: il cross di Dickmann è pennellato alla perfezione e i tempi di inserimento di Vido sono da vero opportunista.

Melchiorri (1-1) in SPAL-Ascoli 1-2 (29^ giornata)

Anche in questo un bel gol che non dipende esclusivamente dal singolo: Zanellato inventa e Melchiorri ha la sfrontatezza di provare l’imbucata con una deviazione aerea tutt’altro che semplice.

Latte Lath (1-1) in Perugia-SPAL 1-1 (31^ giornata)

Consultare l’enciclopedia alla voce “costruzione rapida”. Quattro tocchi di palla e una finalizzazione che richiede esplosività, freddezza e senso della porta.

Viviani (1-2) in Alessandria-SPAL 2-2 (32^ giornata)

Il vento avrà senz’altro dato una mano, ma provate anche solo per una volta a posizionarvi a quell’altezza di campo e provare a inquadrare la porta. Forse capirete quanto diavolo è difficile fare una roba del genere.

Esposito (2-2) in SPAL-Cosenza 2-2 (33^ giornata)

Nelle categorie minori si usa dire: “Da lì basta prendere la porta”. A volte è vero, ma non è scontato farlo con una barriera che salta e con un tiro all’incrocio, peraltro al 94′ di uno scontro diretto che rischia di condannarti ai playout.

Dickmann (1-0) in SPAL-Frosinone 3-0 (37^ giornata)

Il Dickmann del girone d’andata probabilmente avrebbe colpito la copertura della curva Est, mentre stavolta il terzino si produce in una conclusione eccezionale per coordinazione, potenza e precisione, sbloccando una partita delicatissima.



Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
Dimedia – leaderboard
Elite Division – leaderboard
CFI – leaderboard