foto Filippo Rubin

La festa della Curva Ovest Ferrara torna in grande stile dopo tre anni di assenza forzata a causa della pandemia. Il programma parziale diffuso via social dagli ultras biancazzurri comprende come al solito appuntamenti importanti e che senz’altro richiameranno un ampio pubblico al parco urbano “Giorgio Bassani” in via Bacchelli a Ferrara.

Venerdì 10 giugno si inizierà con la presentazione del libro “Più di undici” a cura del collettivo L.A.P.S. (Laboratorio Autonomo Produzioni Spalline), ossia il primo romanzo nato nel cuore della Curva Ovest. A moderare gli interventi degli autori sarà Anna Elena Pepe e come ospite d’onore sarà presente nientemeno che Sergio Floccari, che per la prima volta tornerà a Ferrara dopo l’addio alla SPAL datato maggio 2021. Nella stessa serata (che inizierà attorno alle 18.30) è previsto anche un intervento di Lino Aldrovandi, il papà di Federico, il ragazzo ucciso nel settembre 2005 durante un controllo di polizia a Ferrara.

Sabato 11 giugno, sempre attorno alle 18.30, sarà la volta del dibattito “Perché ci diffidate“, con Federico Pansini a moderare gli interventi di Giovanni Adami (avvocato), Sebastien Louis (scrittore) e Matteo Falcone (Sport People). Ovviamente l’argomento è quello della gestione dell’ordine pubblico relativo agli eventi sportivi e alle misure di repressione adottate dalle autorità.

Infine domenica 12 giugno, dalle 18 circa, doppio appuntamento. Prima “La Ovest in numeri” un report a cura di Angelo Barlati su cifre e aneddoti del tifo biancazzurro; quindi “La SPAL nel passato, nel presente e nel futuro” con ospiti ancora da svelare, legati alla SPAL che fu ed a quella che sarà.

La festa, a ingresso totalmente libero, offre anche molto altro: si potrà mangiare e bere allo stand gastronomico, visitare una mostra fotografica, assistere al torneo di calcio a cinque e acquistare il nuovo materiale della Curva Ovest. Ogni sera, al termine degli eventi, ci sarà spazio per concerti di vario genere. Il venerdì palco affidato a Lorenzo De Blanck, Enside e Simple; sabato sarà la volta di Sprizz, Carte 48 e Antimonio; quindi domenica gran finale con C.O.SkA, Good Night Irene e The Mistress Of Rock.

Mancano ancora gli ultimi dettagli – fanno sapere dalla Ovest – ma già così abbiamo un programma ricco di appuntamenti. Come sempre ci abbiamo messo il massimo impegno affinché questi tre giorni rappresentino il momento aggregativo più importante per tutti i tifosi della SPAL, ma anche un momento dedicato alla città di Ferrara e a tutti quelli che hanno voglia di venirci a conoscere, che hanno voglia di divertirsi o che hanno voglia di approfondimenti culturali che non rispondano alle logiche della comunicazione di massa. Il programma è pensato per tutte le età, a partire dai bambini fino ad arrivare ai più anziani, perché la Curva Ovest è fatta di una splendida umanità!“.


Leaderboard Spidergas 2022
Hangar leaderboard