foto agenzia Fotospot

Non poteva che presentarsi il match-winner di giornata nel post-partita curato dall’ufficio stampa societario, Filippo Puletto, che con freddezza e con il suo cucchiaino su rigore ha portato la SPAL in finale scudetto: “In generale il momento più bello per me è sempre quello prima del calcio di rigore, con tutta l’ansia che mi sale. Stasera posso dire di aver vissuto un altro momento memorabile, soprattutto quando ho deciso di fare lo scavetto e ho visto tutti i miei compagni venirmi ad abbracciare. Sapevamo che sarebbe stata una partita tosta, in cui dovevamo soffrire, stringere i denti e giocare da vera squadra come abbiamo fatto. Sono contentissimo della prestazione e dei miei compagni: abbiamo fatto una gran bella gara”.

”Adesso ci riposiamo quanto possibile in vista di sabato, e poi l’adrenalina e le emozioni che abbiamo quando entriamo in campo saranno quelle che ci spingeranno a dare il massimo come sempre”.

Record di gol per il numero dieci, che ha già superato quota venti tra Under 18 e Primavera: “Crederci sempre è il segreto per segnare tutte le reti che ho segnato quest’anno. Non è stato solo merito mio e devo ringraziare i miei compagni che mi hanno sempre dato una grossa mano. Devo ringraziarli tutti quanti perché siamo una grandissima squadra, una grandissima famiglia”.



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
CFI – leaderboard
MEIS – leaderboard