foto ufficio stampa SPAL

Il ritiro della SPAL in Val di Sole inizia con un la più classica delle goleade estive ai danni di una squadra di dilettanti ancora lontani dalla loro forma migliore. I biancazzurri segnano sette gol per tempo contro il TNT Monte Peller, squadra di Promozione Trentina, dimostrando di avere già nelle gambe un buon ritmo. Venturato opta per un minutaggio adeguato a quasi tutti i giocatori a disposizione, compresi diversi giocatori provenienti dal settore giovanile come il portiere Abati (2004), fresco del primo contratto da professionista, Saiani (2005), Puletto (2004) e Wilke Braams (2002). Gioca novanta minuti anche Nador (2002), schierato prima nel suo ruolo naturale di difensore centrale e poi come perno davanti alla difesa, posizione in cui trova anche una rete nel finale di partita. Tra i nuovi arrivati c’è spazio anche per Dalle Mura e Rauti (doppietta), mentre in campo si si sono rivisti giocatori più ai margini del progetto come Murgia e Almici, quest’ultimo autore di un bell’assist per D’Orazio.

La SPAL ci mette meno di centoventi secondi per trovarsi in vantaggio con Meccariello, che fredda Zanolini con un colpo al volo su calcio d’angolo di D’Orazio. Alla mezz’ora i biancazzurri sono già 6-0 e a quella del difensore si aggiungono le marcature proprio di D’Orazio (che segna una doppietta al quarantesimo con una semirovesciata su cross di Almici), Rauti (doppietta), Puletto e un autogol. Nei secondi quarantacinque minuti Venturato cambia otto titolari, ma il risultato è il medesimo: ad aprire le danze questa volta è Di Francesco, che appoggia in porta un bel cross di Mancosu, a seguire si iscrivono a referto Wilke Braams (sinistro dal limite), Tunjov (potente sinistro al volo), Mancosu (su cross di Dickmann), Zuculin (tap-in su palo di Wilke Braams), Nador (incursione centrale con destro dal limite) e Celia (su cross di Mancosu).

Con pochi allenamenti nelle gambe era difficile dare un significato particolarmente rilevante alla prima uscita stagionale. A fine partita, però, mister Roberto Venturato ha comunque condiviso le sue impressioni con i cronisti presenti a Mezzana.

LA PARTITA – “Avevo chiesto semplicemente di mantenere grande intensità e la squadra corta, per poter imparare a lavorare con compattezza e velocità nel movimento della palla. Abbiamo fatto discretamente, anche nel cercare di pressare tenendo una linea abbastanza alta. Ci sono stati segnali da cui si è visto che proviamo a mettere in campo quello che noi abbiamo in testa. Sicuramente c’è ancora tanto da fare”.

CONDIZIONE FISICA – “L’intensità è la cosa che avevo chiesto, perché la partita deve essere allenante e in questo momento è la cosa che stimola di più i calciatori. Stiamo cercando di distribuire i minuti con tutti proprio per poter riuscire a metterla campo”.

RITIRO – “Siamo in una struttura che è estremamente bella e che ci permette di lavorare al meglio. Credo che nei prossimi giorni avremo modo di allenarci in un clima sicuramente migliore rispetto a Ferrara in questo momento della stagione, di lavorare tanto, ma anche di poter recuperare le energie. C’è tanto da fare, tante cose sono da impostare per poter poi avere la visione corretta durante la partita. Sicuramente grazie a questa struttura e alla voglia e alla determinazione di tutti noi avremo tutte le possibilità per fare del nostro meglio”.

SPAL-TNT Monte Peller 14-0 (p.t. 7-0)
SPAL 1° tempo (4-3-1-2): Alfonso (dal 32′ Abati); Almici, Nador, Meccariello, Spaltro (dal 32′ Saiani); Murgia, Zanellato, Puletto; D’Orazio; Finotto, Rauti. All. Venturato.
SPAL 2° tempo (4-3-1-2): Abati (dal 16′ Pomini); Dickmann, Dalle Mura, Peda, Saiani (dal 16′ Celia); Tunjov, Nador, Mancosu; Zuculini; Di Francesco, Wilke Braams. All. Venturato.
TNT Monte Peller : Zanolini, Borghesi, Kaja, Menapace M., Pilati S., Grandi, Pancheri, Bentivoglio, Maistrelli, Iori, Bergamo. A disposizione: Davago, Mocatti, Larcher, Tition, Pilati M., Pittino, Odorizzi, Torresani, Menapace S., Massacaro. All. Baggia. All. Baggia.

Marcatori: 2′ p.t. Meccariello, 10′ p.t. aut. Menapace, 19′ p.t. e 40′ p.t. D’Orazio, 23′ p.t. e 26′ p.t. Rauti, 29′ p.t. Puletto, 11′ s.t. Di Francesco, 21′ s.t. Wilke Braams, 27′ s.t. Tunjov, 32′ s.t. Mancosu, 36′ s.t. Zuculini, 42′ s.t. Nador, 44′ s.t. Celia.



Dinamica Media – leaderboard
Dimedia – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard
Elite Division – leaderboard