foto Filippo Rubin

Il pubblico ha risposto con grande partecipazione all’iniziativa della SPAL di riaprire le porte per la partitella in famiglia del giovedì al Paolo Mazza. Circa 700 i tifosi che hanno affollato la Tribuna Bianca in prossimità della Ovest per osservare da vicino prima squadra e Primavera affrontarsi in una sfida da due tempi di 30 minuti.

Gli applausi non sono mancati, soprattutto per i giovani di mister Vito Grieco che hanno cercato come meglio potevano di rendersi pericolosi ai danni dei ben più esperti giocatori di Venturato. I senior hanno avuto la meglio con un 4-0 diviso equamente tra i due tempi di gioco. Al termine del match, diversi i giocatori che si sono avvicinati alla tribuna in modo da regalare uno scatto e un autografo ai più giovani. Assenti a scopo precauzionale D’Orazio, Esposito, Mancosu, Meccariello e Rauti.

Primo tempo 2-0 (Moncini, Murgia)

SPAL Prima Squadra (4312): Alfonso; Almici, Arena, Dalle Mura, Celia; Murgia, Viviani, Zanellato; Puletto; Moncini, La Mantia. All.: Venturato.

SPAL Primavera (433): Thiam; Bugaj, Breit, Nador, Cavallini; Imputato, Meneghini, Rama; Semenza, Angeletti, Rao. All.: Grieco.

Come facilmente prevedibile, è la SPAL dei grandi a partire forte e rendersi subito pericolosa, come dimostrato dal gol di Moncini al 2′ a coronare una bella manovra offensiva con il compagno di reparto La Mantia. La Primavera risponde immediatamente con Angeletti, che colpisce il palo con un bel tiro a giro dal limite. Tra i più ispirati c’è senza dubbio Murgia, che prima mette in porta La Mantia e Moncini con due bei lanci a scavalcare la difesa avversaria, poi si mette in proprio e sigla il raddoppio con un potente mancino dal cuore dell’area, su sviluppi di un calcio d’angolo dalla destra. La Primavera ci mette tanta intensità, guadagnandosi progressivamente il sostegno del pubblico presente al Mazza: a subire la velocità delle ali di mister Grieco sono gli esterni bassi Celia e Almici, ma Alfonso è sempre ben piazzato e mai messo veramente alla prova.

Secondo Tempo 2-0 (Prati, Rabbi)

SPAL Prima Squadra (4312): Thiam; Dickmann, Peda, Varnier, Tripaldelli; Boccia, Prati, Tunjov; Maistro; Finotto, Rabbi.

SPAL Primavera (433): Alfonso (dal 17′ st. Pomini); Verza, Vaher, Gobbo, Prasso; Marcolini, Saio, Aurino; Longoni, Angeletti (dal 9′ st. Semenza), Zuccherato.

La prima squadra del secondo tempo è quella delle seconde linee (al netto di Dickmann), ma in quanto ad intensità non ha nulla da invidiare a quella della prima frazione. I giovani giocano con intensità e dopo 5′ arriva il gol del 3-0 complessivo: Prati si mette in proprio, destreggiandosi alla grande in area di rigore, e con un piattone precisissimo infila Alfonso sul secondo palo. Gran bella giocata del mediano arrivato dal Ravenna. Pochi minuti più tardi è un ispiratissimo Rabbi a segnare: il primo tentativo va a vuoto, con Alfonso che para un potente sinistro rasoterra, ma al 9′ il giovane attaccante non sbaglia sbaragliando la coppia centrale con una bella finta di corpo e calciando rasoterra sotto Alfonso in uscita. Venturato per tutta la durata della partitella ha incitato i suoi a mantenere alto il ritmo. E in effetti la SPAL ha continuato ad affacciarsi regolarmente alla porta avversaria senza però riuscire a concretizzare le tante iniziative create dal duo Maistro-Dickmann.

Tra i possibili titolari di domenica, le note positive sono giunte sicuramente da Murgia, attivissimo per tutti i primi 30 minuti, da Maistro e da Dickmann, apparso già in forma campionato. Ora è davvero tutto pronto per il debutto ufficiale in campionato, previsto per domenica 14 agosto alle 20.45 al Paolo Mazza contro la Reggina.



Hangar leaderboard
Leaderboard Derby 2019
Dimedia – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard