foto Cristiano Pedriali

Di fatto sabato pomeriggio (ore 14) la SPAL affronterà una neopromossa, ma in via Copparo sanno bene che il Bari è un avversario da non sottovalutare affatto. Ne è consapevole anche mister Roberto Venturato, che davanti ai microfoni della sala stampa ha fatto il punto della situazione prima del viaggio verso lo stadio San Nicola.

DISPONIBILI E INDISPONIBILI – Non verranno convocati Arena (lesione muscolare), Peda (squalifica), Murgia (contusione), Maistro (problema muscolare) e Moncini (precauzione). “Arena – ha spiegato Venturato – sarà fermo per almeno 15 giorni e sta cominciando a recuperare, ma ci vorrà tempo e quindi verificheremo dal punto di vista strumentale la sua situazione. Murgia ha avuto una distorsione alla caviglia nella partita contro il Cagliari: è riuscito a finirla, ma poi ha accusato un gonfiore evidente e questa settimana ha dovuto fermarsi. Maistro è stato coinvolto in uno scontro di gioco in allenamento e ha accusato un problema muscolare provocato da trauma. Per ora non riesce a piegare la gamba. Niente di grave, ma non potrà esserci domani. Moncini ha sbattuto la testa durante il gol annullato contro il Cagliari, perdendo un po’ l’orientamento: per fortuna sta bene e si sta allenando, ma non può fare scontri per almeno una settimana e quindi domani non potrà essere convocato”.

CLIMA – “Veniamo da una vittoria importante che ci ha dato sicuramente entusiasmo e credo anche consapevolezza. Abbiamo lavorato con grande attenzione, coscienti che siamo all’inizio della stagione ma anche che ogni partita diventa importante e va affrontata con la giusta umiltà e la voglia di affrontare avversari che in questo campionato sono molto competitivi. Domani andiamo in una piazza particolarmente calorosa, piena di tradizione e di voglia di fare bene quindi dovremo essere molto bravi ad affrontare partita per partita, sapendo mantenere l’entusiasmo e la capacità di voler crescere”.

NUOVI ARRIVI –“I nuovi arrivi sono tutti a disposizione. Fiordaliso ha una situazione particolare legata al fatto che non ha svolto il ritiro con la squadra e ha giocato poco: si è allenato ed è in condizione atletica, ma è più indietro rispetto a Valzania, che invece ha svolto regolarmente il ritiro ed ha fatto tutta la parte iniziale della stagione con la squadra. È a disposizione come tutti gli altri e vedremo domani che scelta fare”.

FEDELISSIMI – “Ci tengo a precisare che per me erano gradite anche le persone che non ci sono in questo momento: certi calciatori hanno fatto delle scelte, soprattutto a livello personale, che li hanno portati in altre squadre. Noi abbiamo cercato di sostituire i giocatori che sono andati via con altri dotati di caratteristiche che possono rientrare nel nostro contesto per migliorare la squadra. Non mi piace dare voti al lavoro altrui (quello di Lupo, ndr) e non lo farò. Dico solo che abbiamo cercato di costruire una squadra consapevoli del fatto che l’anno scorso ci siamo salvati alla penultima giornata e quindi dovremo essere bravi a costruire partita per partita per vedere dove possiamo arrivare ed a quale livello possiamo portare questa squadra. Sono contento del lavoro fatto dalla società, dal direttore sportivo, dal presidente e da tutti i collaboratori. Dare voti non mi piace, preferisco lavorare e pensare in modo concreto che dobbiamo fare tanto per costruire una squadra importante che dia soddisfazioni a noi e allo straordinario pubblico di Ferrara”.

TREQUARTI – “Rabbi è un giocatore che si è espresso bene in questo periodo. Abbiamo anche altre alternative e avendo avuto questo problema di Maistro ci sto pensando: abbiamo due o tre soluzioni che ci mettono in condizione di affrontare bene la partita e vedremo chi schierare dall’inizio”. 

L’AVVERSARIO – “Quando si vince si creano gruppi che hanno un certo tipo di atteggiamento, le loro sicurezze e un’identità in campo. Il Bari l’ha espressa vincendo il campionato lo scorso anno e la sta confermando anche in una categoria in più. Inoltre ha un mix tra giocatori d’esperienza e qualche giovane interessante. Sicuramente è una squadra con valori che sa esprimere un certo tipo di calcio, palleggiando bene e sfruttando gli spazi con ripartenze veloci. Inoltre hanno un pubblico che li trascina in casa e vengono da un inizio stagione straordinario. Noi andiamo a giocarcela come sempre, consapevoli che avremo di fronte un avversario con grande capacità di palleggio che riparte con folate veloci ed imprevedibili: Antenucci, Cheddira e il neo arrivato Salcedo sono tutti giocatori che sanno attaccare lo spazio”. 

ATTEGGIAMENTO – “Credo che il temperamento, il carattere e la quantità siano fattori che determinano tutti gli altri: gli aspetti tecnico, fisico e tattico sono condizionati dall’avere un certo tipo di atteggiamento e di carattere, quindi credo che questo sia un valore importante che dobbiamo mettere in campo sempre con grande abbondanza perché per me è fondamentale mantenere questo carattere e migliorare tutti gli altri aspetti. Credo che sotto l’aspetto tecnico dobbiamo fare di più e anche dal punto di vista tattico dobbiamo migliorarci. In ogni gara dobbiamo darci obbiettivi di crescita: la vittoria di sabato scorso è stata molto bella e positiva, però dobbiamo essere bravi a dimenticarla e ripartire dalla prossima partita per mettere qualcosa in più in tutti i fattori, compreso anche quello caratteriale”.

IPOTESI DI FORMAZIONE (4312): Alfonso; Dickmann, Varnier (Dalle Mura), Meccariello, Tripaldelli; Proia, Esposito, Zanellato; Rabbi (Valzania); La Mantia, Finotto.



Hangar leaderboard
Leaderboard Derby 2019
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard