foto Roberto Manderioli

Due su due per la SPAL: dopo l’exploit della prima giornata Pordenone (0-4) i biancazzurri trovano altri tre punti battendo il Brescia alla prima in casa della stagione. Vittoria di tecnica e di nervi in una partita che nel secondo tempo ha avuto punte di nervosismo sopra il limite consentito, ragion per cui il Brescia ha chiuso la partita in nove contro undici.

Dopo un’iniziale fase di assestamento e di studio, i ragazzi di mister Grieco sono riusciti a prendere le misure e mettere in campo le loro qualità, decisamente superiori a quelle degli avversari. Primo episodio chiave il secondo giallo al capitano delle rondinelle Fogliata, seguito pochi minuti dopo dal gol partita su rigore calciato (e guadagnato) da Puletto. Il rosso diretto a dieci minuti dal termine a Muca del Brescia è l’emblema della partita degli ospiti, mentre la SPAL gioca sempre meglio nel finale pur non riuscendo a trovare il gol della tranquillità, anche per errori e demeriti propri. Nonostante il mancato raddoppio la SPAL ha sempre mantenuto il controllo del gioco imponendo la propria superiorità tecnica e tattica, sia nel collettivo sia nei singoli. Sei punti su sei sono il massimo che si poteva chiedere a questa squadra all’inizio di questo campionato e ciò che è stato fatto vedere in campo nella giornata di oggi lascia ben sperare per il prosieguo. Il prossimo impegno della Primavera biancazzurra sarà a Como sabato 1 ottobre per la terza giornata di campionato.

SPAL-Brescia 1-0 (pt 0-0)

SPAL (4231): Abati (dal 40’ s.t. Martelli); Bugaj, Breit, Vaher, Cavallini; Meneghini (dal 40’ s.t. Carbone), Contiliano; Imputato (dal 34’ s.t. Firman), Parravicini (dal 34’ s.t. Boccia), Rao (dal 20’ s.t. Semenza); Puletto. A disp.: Verza, Svoboda, Gobbo, Angeletti, Tozaj, Pareiko. All.: Grieco.

Brescia (433): Recaldini; Muca, Pandini, Gussago, Negretti; Mor (dal 22’ s.t. Contessi), Fogliata, Scalmana (dal 22’ s.t. Tomaselli); Nuamah (dal 38’ s.t. Mainardi), Grossi (dal 38’ s.t. Rizza), Ferro (dal 9’ s.t. Kasa). A disp.: Cortese, Bonazza, Lorini, Orlandi. All.: Possanzini.

Arbitro: sig. Renzi di Pesaro (ass.ti Ricciardi e Voytyuk).
RETI: rig. 24’ s.t. Puletto (S).
Ammoniti: Scalmana (B), Breit (S), Cavallini (S), Nuamah (B), Meneghini (S), Carbone (S).
Espulsi: 21’ s.t. Fogliata (B) per doppia ammonizione, 37’ s.t. Muca (B) per fallo da dietro.
Note: pomeriggio nuvoloso, campo in sintetico. Angoli: 7-1. Recuperi: 0’ p.t., 6’ s.t..

Azioni salienti 1° tempo:

3’ Prima occasione SPAL. Cross basso di Bugaj che attraversa tutta l’area: arriva Vaher dalle retrovie che calcia però alto.
15’ Grande occasione per il Brescia. Filtrante per Grossi che ci prova con il sinistro trovando la grande risposta di Abati.
17’ Molto aggressiva la SPAL. Uscita palla al piede di Breit che termina con il tiro-cross pericoloso di Cavallini su cui è bravo e fortunato Recaldini.
20’ Ancora la SPAL. Rao mette a sedere Muca e crossa in mezzo per Parravicini che di testa non trova la porta di pochissimo.
21’ Risposta immediata del Brescia: Nuamah scappa in velocità e prova il destro sul primo palo, sull’esterno della rete.
40’ Torna a farsi vedere la SPAL. È il turno di Meneghini che al volo sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti di destra non trova lo specchio per questione di centimetri.

Azioni salienti 2° tempo:

5’ Che occasione per la SPAL! Ennesimo cross basso di Cavallini respinto corto da Recaldini sui piedi di Parravicini: il trequartista biancazzurro però tutto solo spara altissimo a porta semi vuota.
12’ Puletto protegge benissimo e cambia gioco per Imputato che controlla e calcia fortissimo, traversa piena!
23’ Rigore per la SPAL! Finta di corpo di Puletto che scappa via sul lato corto e viene steso, non ha dubbi l’arbitro: rigore netto.
24’ 1-0! Puletto spiazza Recaldini e porta avanti meritatamente i biancazzurri. Glaciale il numero dieci nel realizzare ciò che si era abilmente conquistato.
43’ Vicina al raddoppio la SPAL. Discesa di Semenza che mette al centro rasoterra, nessuno però è pronto a ribadire in rete a Recaldini ormai battuto.
47’ Ancora un’occasione. Cross morbidissimo sulla testa di Breit che sfiora appena: la palla viaggia lenta ad un passo dal palo.
49’ Non riescono a chiuderla i biancazzurri nonostante il pressing asfissiante. Stavolta è Boccia che si smarca al limite e piazza il destro, Recaldini mette in angolo.
50’ Boccia ancora! Recupero di Contiliano che lancia Puletto: cross d’esterno per Boccia che con l’interno ad un passo dalla porta non riesce a spingerla in rete.
51’ Incredibile Boccia di nuovo! Azione insistita con il Brescia che non riesce ad uscire: Boccia ha l’ultima occasione su cui si supera Recaldini ben lontano dalla linea di porta.



Hangar leaderboard
Leaderboard Derby 2019
Dimedia – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard