foto Filippo Rubin

Nel corso della sua lunga carriera Walter Sabatini ha lavorato alla AS Roma in un periodo nel quale erano presenti sia Joe Tacopina sia Daniele De Rossi. Per questo oggi ci scherza su in un’intervista concessa a La Gazzetta dello Sport: “Tacopina mi ha un po’ rubato l’idea, ma io al momento sono disoccupato. Certamente se avessi avuto una squadra avrei preso immediatamente Daniele. Quindi ho fatto i complimenti a Joe. Sono davvero felice, quasi emozionato“.

Sabatini spende solo belle parole per il nuovo tecnico dei biancazzurri: “Sono innamorato di lui perché lui è innamorato del calcio. Studiava, si informava su metodi tattici e di allenamento. Deve far tesoro di tutto ciò che ha appreso dai suoi maestri e lo saprà fare. Da giocatore era già un allenatore che correva. Quando ho saputo della SPAL gli ho detto che non sono ancora preparato ad andare in stress anche al sabato pomeriggio“.

L’artefice principale del miracolo Salernitana 2022 fa anche una previsione e un auspicio: “Non credo che Daniele farà stravolgimenti, è uno sveglio. La serie B non va sottovalutata, ancor meno quest’anno. Penso sia un predestinato, ma attenzione: non è ancora una stella. Intanto faccia bene il suo lavoro: il calcio in Italia è nato in poche piazze e una di queste è Ferrara, dai tempi del presidente Mazza, da Capello giocatore e tanti altri. Ferrara è un bel contesto nel quale cominciare e ci tengo tanto affinché lui faccia bene con la SPAL. Doveva iniziare, è giusto che inizi e sono che felicissimo che lo faccia a Ferrara. Forza SPAL“.



Leaderboard Spidergas 2022
Hangar leaderboard