foto Filippo Rubin
leaderboard myes

Soprattutto quando si tratta di media che si rivolgono al pubblico generale la SPAL è – al momento – sinonimo di Daniele De Rossi e in tempi di risultati modesti questo può portare a giudizi poco lusinghieri. Non tanto sull’operato del mister, ma su quello della società. È il caso dell’ultima intervista rilasciata a Mediagol.it da Walter Sabatini, da anni amico ed estimatore di DDR: “Se avessi potuto avrei preso De Rossi come allenatore nei club per cui operavo, senz’altro. Sono convinto che Daniele farà una grande carriera da allenatore. Per il momento sta avendo qualche difficoltà con la SPAL. Non ho nessuna remora a dirlo, ma ha una squadra davvero modesta, veramente carente in tanti ruoli e prevalentemente lenta. Sta facendo per questo fatica ad ottenere i risultati. De Rossi ha comunque il carisma di un grande allenatore. […] È un uomo di calcio serio, motivato e disciplinato, con personalità e conoscenze di grande spessore“.

L’ex ds di Roma, Sampdoria e Salernitana è stato interpellato anche su Radja Nainggolan, che di recente ha rivelato di essere stato invitato – scherzosamente – da De Rossi a unirsi alla SPAL: “Se il Palermo decidesse di prenderlo (il centrocampista belga, ora svincolato, è stato accostato anche ai rosanero, ndr) sarebbe un acquisto meraviglioso perché è un gran giocatore. Un centrocampista completo, tecnico, determinato, esplosivo e calcisticamente feroce. Radja è molto abile nelle due fasi, capace di inserirsi con i tempi giusti e segnare anche diversi gol in campionato. Sarei felice se si concretizzasse quest’operazione. Io l’ho sempre seguito per ingaggiarlo nei club in cui lavoravo, dopo da sempre l’ho sempre insultato, sperando reagisse in senso positivo”.



Leaderboard Spidergas 2022
Hangar leaderboard