foto Elisa Anastasi
leaderboard myes

Non sorride solo la prima squadra nella prima uscita ufficiale del 2023: anche la Primavera si regala un buon inizio d’anno battendo 1-0 il Parma in uno scontro diretto d’alta classifica. Il gol decisivo di Boccia riporta i biancazzurri a contatto coi ducali in una classifica dominata dal Genoa.

La situazione nel girone A di Primavera 2 dopo 14 giornate, via Tuttocampo.it

Il primo tempo viene subito acceso da un’espulsione: al 7’ Manisa commette fallo a ridosso dell’area, regalando una punizione agli uomini di Grieco. Puletto si presenta sul punto di battuta, ma il tiro è troppo alto. Con il Parma in dieci la SPAL aumenta il ritmo e trova il vantaggio al 16’ grazie ad una incursione sulla fascia destra di Bugaj, che serve al centro dell’area Boccia. Tiro di prima intenzione e palla in rete. I biancazzurri continuano a dominare la partita, mantenendo il possesso palla e creando molte occasioni da gol. Al 31’ Cavallini serve sulla trequarti Contiliano, che calcia di prima intenzione stampando la conclusione sul palo. Dopo soli 10’ un’imbucata di Marcolini permette a Angeletti di conquistare un rigore. Anche stavolta, Puletto si prende la responsabilità, ma il suo tiro è troppo angolato e finisce fuori. Nella seconda parte di gara la contesa diventa più equilibrata, con la SPAL che difende il vantaggio contro un Parma nervoso. Al 26’ Cavallini viene fermato in area da un intervento irregolare di Sahitj: per l’arbitro non ci sono dubbi, è ancora calcio di rigore. Stavolta dagli undici metri si presenta Angeletti, che però spedisce la palla sopra la traversa, confermando la brutta giornata dei biancazzurri sui calci piazzati. Al 35’ il Parma rischia di pareggiare su calcio d’angolo grazie ad una conclusione da fuori area di Vona, che viene prontamente respinta dall’intervento di Bugaj. La SPAL conquista la vittoria nonostante i due rigori sbagliati, un successo fondamentale in vista della prossima sfida contro il Vicenza (sabato 21 gennaio).

SPAL–Parma 1-0 (1-0 p.t.)

SPAL (4-2-3-1): Martelli; Bugaj, Gobbo, Breit, Cavallini; Marcolini (dal 38’ s.t. Meneghini), Contiliano; Firman, Boccia (dal 23’ s.t. Parravicini), Puletto (dal 23’ s.t. Rao); Angeletti (dal 31’ s.t. Carrozzo) A disp: Pareiko, Santella, Karagiorgis, Fraraccio, Svoboda, Semenza, Longoni. All.: Grieco
Parma (4-3-3): Boriello; Motti, Manisa, Sahitj, Flex; Bangala (dal 37’ s.t. Mikolajewski), Lorenziani (dal 13’ s.t. Vona); Rossi (dal 1’ s.t. Basili); Ribaudo (dal 9’ p.t. Amoran), Marconi (dal 37’ s.t. Tannor), Haj Mohamed. A disp.: Piga, Olivieri, Del Bello, Bandaogo, Bio. All.: Beggi
Arbitro: sig. Milone di Tarianuova (ass.ti: Catani e Carella)
Ammoniti: Sahitj (P), Rossi (P), Bugaj (S), Cavallini (S), Haj Mohamed (P), Firman (S)
Espulsi: 6′ p.t. Manisa (P), 42′ p.t. Bio (P)
Reti: 16’ p.t. Boccia

 

ha collaborato Riccardo Fattorini



Leaderboard Spidergas 2022
Hangar leaderboard