Fioretti fa valere la legge dell’ex: la SPAL perde l’imbattibilità e viene raggiunta in vetta

La Maceratese impone la prima sconfitta stagionale alla SPAL di Leonardo Semplici, raggiungendola in vetta alla classfica a quota venti punti. Ci ha pensato l’ex di turno Giordano Fioretti a regalare la vittoria alla formazione marchigiana, sempre più sorpresa di questo campionato. I padroni di casa hanno avuto il merito di rientrare nella ripresa con più aggressività rispetto agli spallini, trovando subito il vantaggio: la SPAL avrebbe potuto anche pareggiare con una punizione di Beghetto, ma la Maceratese attraverso le sue ripartenze ha sfiorato in diverse circostanze il raddoppio.
Primo tempo davvero avaro di emozioni per gli spettatori accorsi allo stadio, totalmente di fede marchigiana, dopo il divieto di trasferta imposta dalla Questura di Macerata ai tifosi spallini. La tensione per la posta in palio la fa da padrona, con la SPAL che gira palla senza però mai trovare azioni pericolose e la Maceratese che si difende compatta e cerca di ripartire. L’unica palla-gol arriva al 43′ con Bonaiuto che gira di testa a lato il cross un po’ arretrato di Kouko. La Maceratese torna però in campo con un piglio diverso e al 52′ trova il gol, con Fioretti che segna con un destro a volo sul bel cross di D’Anna. SPAL che passa alle tre punte, ma sono sempre i padroni di casa a rendersi pericolosi al 66′ con Branduani che deve superarsi sul colpo di testa di Fioretti. Al 71′ la SPAL sfiora il pareggio con la punizione a giro del neo-entrato Beghetto che esce poco a lato rispetto al palo alla sinistra di Forte. Nel finale Branduani si fa trovare pronto all’85’ e al 93′ sulla doppia conclusione di Bonaiuto.

Maceratese-SPAL 1-0 (pt 0-0)

Maceratese (442): Forte; Imparato, Fissore, Faisca, Karkalis; D’Anna (dal 39′ s.t. Orlando), Carotti, Foglia, Bonaiuto; Kouko (dal 28′ s.t. Alimi), Fioretti. A disp.: Di Vincenzo, Clemente, Altobelli, Djibo, Sarr, Ganci, Belkaid, Cesca, De Angelis, Massei. All.: Bucchi.

SPAL (352): Branduani; Gasparetto (dal 35′ s.t. Ferri), Cottafava, Ceccaroni; Lazzari, De Vitis, Castagnetti (dal 20′ s.t. Beghetto), Di Quinzio (dal 15′ s.t. Finotto), Mora; Cellini, Zigoni. A disp.: Contini, Bellemo, Capezzani, Giani, Posocco, Silvestri, Spighi. All.: Semplici.

MARCATORI: 7′ s.t. Fioretti (M).
ARBITRO: Sig. Giovani di Grosseto (ass.ti: Benedettino e Stazi).
AMMONITI: Imparato (M), Mora (S), Cottafava (S).
NOTE: pomeriggio soleggiato. Angoli: 5-5. Recuperi: 0′ p.t, 3′ s.t.

Azioni salienti
43′ Bonaiuto mette a lato di testa su cross di Kouko.
52′ Gol della Maceratese! Azione sull’asse Imparato-D’Anna, con quest’ultimo che mette in mezzo dove Fioretti di destro gira al volo e batte Branduani.
66′ Ci prova ancora Fioretti, questa volta di testa, ma Branduani si supera e mette in angolo.
71′ SPAL vicina al pareggio, con la punizione di Beghetto che sibila vicino al palo alla sinistra di Forte.
72′ Bonaiuto ci prova con un destro a giro sul secondo palo che termina fuori.
85′ Branduani si allunga in angolo sulla conclusione dalla distanza di Bonaiuto.
93′ Ancora Branduani a negare la gioia del gol a Bonaiuto.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0