Festa grande al Mazza e non solo per Cottafava: quattro gol al Benevento in Supercoppa

giani esulta

Comincia bene l’avventura in Supercoppa della SPAL di Leonardo Semplici che grazie a una grande prestazione casalinga batte per 4-1 il Benevento, costringendo i sanniti alla prima sconfitta del 2016. Vittoria senza grandi discussioni, con gli spallini che hanno tremato solo in avvio di ripresa complice un rientro in campo piuttosto molle.

SPAL superiore nei primi quarantacinque minuti di gioco, conclusi meritatamente in vantaggio. Le due squadre danno da subito l’impressione di fare sul serio, mettendo anche grande agonismo in campo. Fase iniziale di studio, poi al 22′ SPAL vicina al vantaggio con il colpo di testa da posizione ravvicinata di Zigoni su cross di Lazzari che Gori alza sulla traversa. Il Benevento risponde al 30′ con un tiro troppo chiuso sul primo palo da Marotta. Biancazzurri in vantaggio tre minuti dopo con il bel tiro al volo dal limite dell’area di Giani che attraversa tutta l’area e si infila nell’angolino alla sinistra del numero uno campano. Lo svantaggio sveglia gli ospiti, che prima si rendono pericolosi con un cross da posizione defilata di Mazzeo sul quale Giani salva di testa sulla linea e poi chiudono gli spallini nella propria area con una serie ravvicinata di calci d’angolo senza esito.

L’inizio della ripresa è invece da incubo per la SPAL che deve fare i conti con un Ciciretti entrato in campo molto determinato. Dopo trenta secondi colpisce la traversa dal limite, mentre, dopo poco più di un minuto, capitalizza al meglio, sempre con una conclusione dal limite, un calcio d’angolo in favore dei suoi. La SPAL sembra frastornata e ci mette più di un quarto d’ora a ritrovare le distanze in campo fino al 62′ quando Mora quasi trova una carambola tra difensori sul suo cross. È solo il preludio al gol che arriva un minuto dopo con Cellini abile a trovare una deviazione provvidenziale da pochi passi che spiazza Gori sul tiro di Zigoni. Sempre Zigoni al 70′ impegna di sinistro il numero uno avversario. Al 77′ Finotto segna il gol del 3-1 rubando palla sulla trequarti a Lucioni e piazzando il pallone in porta con un diagonale preciso. C’è gloria anche per Schiavon, che al 93′ con un tiro imprendibile dalla distanza fulmina Gori, galvanizzando ulteriormente il pubblico del Paolo Mazza. L’avventura in Supercoppa proseguirà domenica alle 21.15 sul campo del Cittadella

SPAL-Benevento 4-1 (pt 1-0)

SPAL (352): Branduani; Gasparetto, Cottafava (dal 47′ Ceccaroni), Giani; Lazzari, De Vitis (dal 5′ s.t. Spighi), Castagnetti, Schiavon, Mora; Zigoni (dal 26′ s.t. Finotto), Cellini. A disp.: Thiam, Beghetto, Bellemo, Ferri, Gentile, Grassi, Posocco, Silvestri. All.: Semplici.

Benevento (343): Gori; Pezzi, Lucioni, Mattera; Troiani (dal 28′ s.t. Angiulli), De Falco, Del Pinto, Lopez; Ciciretti, Marotta, Mazzeo. A disp.: Piscitelli, Mucciante, Padella, Vitiello, Fusco, Petrone. All.: Auteri.

ARBITRO: Sig. Proietti di Terni (ass.ti: Trovatelli e Bercigli)
RETI: 33′ p.t. Giani (S), 2′ s.t. Ciciretti (B), 19′ s.t. Cellini (S), 32′ s.t. Finotto (S), 48′ s.t. Schiavon (S).
AMMONITI: Schiavon (S), Angiulli (B).
ESPULSI: Auteri, allenatore Benevento, al 19′ s.t. per proteste; De Falco (B) per insulti al guardalinee.
NOTE: serata gradevole, campo in discrete condizioni. Angoli: 7-6. Recuperi: 0′ p.t, 3′ s.t. Spettatori: 3.180.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0